Finanza & Mercati

Credem, 187 milioni di utile nel 2018. Il miglior risultato del decennio

  • Abbonati
  • Accedi
Servizio |bilancio

Credem, 187 milioni di utile nel 2018. Il miglior risultato del decennio

  • –di
Andamento titoli
Vedi altro

Credem mette in archivio il 2018 con il risultato migliore degli ultimi 10 anni: l’utile netto consolidato raggiunge i 186,7 milioni di euro (+0,1%). Al netto della
contribuzione ai fondi di risoluzione e di tutela dei depositi, il risultato sarebbe pari a 205 milioni di euro.

A crescere sono i clienti, si legge in una nota, (102 mila nuovi) e i prestiti (+3,1% a 25,5 miliardi di euro). Il progresso è avvenuto mantenendo la qualità dell'attivo ai vertici del mercato, da sempre punto di forza della banca emiliana: il rapporto tra crediti problematici lordi ed impieghi lordi (Npe Ratio) è al 4,4% rispetto al 9,4% della media delle banche significative italiane.

Confermato l’elevato livello di solidità patrimoniale. Il Cet1 Ratio, che include una proposta preliminare di dividendo di 0,20 euro per azione, si è attestato a 12,7% con oltre 500 punti base di margine rispetto al livello minimo assegnato da Bceper il 2018 pari a 7,375%, il requisito più basso tra le banche italiane vigilate da Bce.

«Il 2018 è stato un anno ricco di soddisfazioni con risultati di altissimo livello - commenta Nazzareno Gregori, direttore generale di Credem - Le scelte strategiche di business che abbiamo seguito ci hanno consentito, anche grazie alle importanti sinergie tra tutte le nostre reti, di crescere in modo sano e sostenibile, garantendo agli azionisti una solida redditività in progressiva crescita, preservando una qualità dell'attivo ai vertici del settore bancario, come ci viene riconosciuto anche dalla Bce, e rafforzando l'offerta alla
nostra clientela, anche in ambito assicurativo, per rispondere a tutti i loro bisogni».

Per il 2019 «continueremo con decisione il percorso di crescita di questi anni, puntando in particolare sui prestiti ad imprese e famiglie, sul wealth management, sui prodotti assicurativi e sul miglioramento costante del livello
di servizio e di soddisfazione della clientela» aggiunge.

© Riproduzione riservata