Finanza & Mercati

Svetta Banco Bpm, per analisti calo Npl più veloce del previsto

  • Abbonati
  • Accedi
Servizio |Dopo conti 2018 e IV trimestre

Svetta Banco Bpm, per analisti calo Npl più veloce del previsto

Andamento titoli
Vedi altro

Svetta a Piazza Affari all’indomani dei conti il titolo Banco Bpm. Le azioni dell’istituto sono scambiate intorno a 1,8 euro. Gli acquisti arrivano dopo i conti 2018, chiusi dall’istituto milanese con una perdita netta di 59,4 milioni a causa del rosso da 584 milioni nel quarto trimestre (quando l'istituto ha registrato rettifiche su crediti per quasi un miliardo soprattutto in relazione alla maxi-cessione da 7,8 miliardi di Npl).

Assiom Forex, Castagna: per Banco Bpm, il 2019 sarà una full immersion nella redditività

Sforzi che gli analisti sottolineano in modo positivo: per Equita il Cet1 è «in netto miglioramento» e il management ha «ridimensionato il rischio da applicazione» dell’Addendum sui crediti deteriorati. L`aumento delle coperture, infatti, dovrebbe tradursi in un costo di “soli” 6 punti base per anno. «L`indicazione ci sembra ottimistica in termini riduzione dello stock di Npe» ma «dovrebbe tuttavia contribuire - nel breve - a rassicurare sui rischi regolamentari legati al processo Srep». Anche una primaria Sim milanese spiega che in Banco Bpm «il costo del rischio sia molto più basso del passato» e come «suoni confortante quanto affermato ieri dalla dirigenza» sul derisking. Sulla stessa scia gli analisti di Mediobanca Securities: in Bpm «migliora la traiettoria del Cet1 e il derisking» e in fondo «non conta nient'altro». Il calo dello stock di crediti deteriorati, infatti, «sta andando più veloce del previsto». E questo dà un quadro «abbastanza rassicurante» sul futuro della banca.

(Il Sole 24 Ore Radiocor)

© Riproduzione riservata