Finanza & Mercati

Santander taglierà 1,2 miliardi di costi

  • Abbonati
  • Accedi
strategia

Santander taglierà 1,2 miliardi di costi

(REUTERS/Albert Gea)
(REUTERS/Albert Gea)

Banco Santander si è impegnata a tagliare 1,2 miliardi di euro (1,4 miliardi di dollari) di costi, ad aumentare gli investimenti in digitale e nelle attività brasiliane con l’obiettivo di rilanciare il valore della quotazioni di Borsa del gruppo finanziario spagnolo. Buona la reazione del mercato: il titolo oggi guadagna oltre l’1,5% sulla piazza di Madrid.

Le misure - che includono 20 miliardi di euro in investimenti tecnologici e digitali nei prossimi quattro anni - fanno parte di un piano strategico triennale che punta ad aumentare il rendimento della banca sul patrimonio tangibile tra l’11% e il 13% e a rafforzare la sua posizione patrimoniale, secondo quanto è stato spiegato dall’istituto nel corso di un incontro con gli investitori a Londra.

Il piano riflette il differente andamento del business globale di Santander: in Europa l’attenzione è rivolta alla ricerca di modi per ridurre le spese, mentre in America Latina si aspetta che la sua attività continui a crescere. La banca sta anche cercando di cancellare quanto avvenuto negli ultimi sei mesi, periodo dominato dal pasticciato tentativo di assumere Andrea Orcel come amministratore delegato.

La maggior parte delle riduzioni dei costi in Europa verrà dagli investimenti nell’IT, ha detto la banca. Il gruppo bancario spagnolo punta così a mantenere un Cet1 ratio “fully loaded” all’11-12% e a incrementare il payout al 40-50%. L’istituto presieduto da Ana Botin ha poi deciso di semplificare la struttura manageriale e di accelerare il processo di consolidamento del Banco Popular, acquistato per 1 euro nel 2017.

© Riproduzione riservata