Finanza & Mercati

Draghi: «Dal mercato unico prosperità in Europa centrale e…

  • Abbonati
  • Accedi
il presidente bce

Draghi: «Dal mercato unico prosperità in Europa centrale e orientale»

«Il mercato unico ha creato prosperità nei paesi dell'Europa centrale e orientale, specialmente per quelli nell'area euro, generando convergenza nel reddito pro capite. La Ue è stata una fonte di crescita e un'ancora di stabilità che ha permesso ai paesi della regione di ridurre il distacco con gli standard Ue». Lo ha detto il presidente della Bce Mario Draghi intervenendo a Francoforte all'ottava conferenza dei Paesi dell'Europa centrale e orientale.

LEGGI ANCHE / Draghi oltre Draghi: cosa resterà di questi 8 anni alla Bce

Tutte le economie di questi paesi hanno tratto beneficio, ha aggiunto Draghi, dall'aumento del commercio grazie all'appartenenza al mercato unico e dagli anni 90 il commercio intra-Ue è aumentato in termini reali, anche a fronte dell'ingresso sul mercato globale delle economie emergenti. Il commercio, ha aggiunto Draghi, ha a sua volta sostenuto la crescita della produttività e i paesi dell'Europa centrale e orientale sono stati capaci di accelerare il processo di assorbimento delle tecnologie dalle aziende alla frontiera della produttività, il che si è dimostrato un elemento chiave nel processo di convergenza.

LEGGI ANCHE / Draghi ai giovani: «Tornare alle monete pre-euro? Vi fa ridere, come a me»

Con l'insorgere della crisi, tuttavia, la crescita ha rallentato e si sono ridotti i guadagni di produttività. «Il rallentamento generale è ora sentito in tutte le economie della regione - ha detto Draghi - il che significa che nonostante i benefici del mercato unico e dell'euro, i modelli di business di questi paesi sono diventati vulnerabili agli shock al commercio internazionale e alle turbolenze finanziarie. I benefici dei mercato unito per una convergenza sostenuta devono dunque essere consolidati implementando riforme per ottenere un modello di crescita più equilibrato e che è meno vulnerabile a cambiamenti nelle condizioni esterne come quelle emerse di recente». Nel suo intervento Draghi non ha affrontato temi di carattere macroeconomico o di politica monetaria.

© Riproduzione riservata

>