IL MERCATO

Finanziamento o noleggio, così cambia l’acquisto dell’auto

Stanno mutando le formule di vendita e le dinamiche di acquisizione delle vetture e si diffondono metodi alternativi e più flessibili che comprendono pacchetti di servizi

di Simonluca Pini


default onloading pic
L’applicazione Care by Volvo da cui accedere all’auto, conoscere le principali informazioni e grazie al quale lo smartphone diventa una chiave digitale e permette la condivisione tra diversi utenti

3' di lettura

Entrare in concessionaria diverse volte, scegliere il modello insieme al venditore, contrattare il prezzo e firmare un assegno o un finanziamento per diventare i proprietari di un’auto nuova.

Fino a qualche anno tutto questo era la normalità, con la maggior parte degli italiani che immobilizzava una cifra significativa – la seconda dopo l’acquisto della casa – per guidare il modello sognato.

È ancora tutto così? Non proprio. Nonostante la completa proprietà continui ad essere preferita da una larga fetta di clientela privata, oggi l’acquisto di una vettura passa tra un lungo elenco di finanziamenti, leasing, formule di noleggio e utilizzo. Senza saltare direttamente all’uso di internet per l’acquisto della nuova quattro ruote, un fenomeno in crescita ma con numeri ancora marginali, il cliente entra sempre più spesso in concessionaria con l’intenzione di uscire al volante del modello desiderato senza dover impegnare cifre significative. Come fare? Ad esempio con i piani di finanziamento denominati Balloon, caratterizzati da una piccolo anticipo iniziale (spesso coperto dal valore dell’auto data in permuta), un piano rateale generalmente di 24/36 mesi e alla di tale periodo scegliere se saldare l’intero importo, acquistare un nuovo modello o riconsegnarla senza ulteriori esborsi grazie al valore futuro garantito.

Questa tipologia di acquisto può risultare molto conveniente in caso di basse percorrenze annue (il chilometraggio viene definito alla stipula del contratto ed è importante rispettare tale numero pena il pagamento di una penale per ogni chilometro aggiuntivo percorso) e soprattutto è importante leggere con attenzione le clausole di riconsegna della vettura. Questo si traduce in parametri chiari e verificabili per la “normale usura” del veicolo, evitando così spiacevoli sorprese al termine del periodo di utilizzo. Scegliendo un piano finanziario di questo tipo, generalmente, bollo, Rc e manutenzione sono a carico dell’utilizzatore mentre l’assicurazione incendio e furto e coperture aggiuntive sono spesso integrate nella rata da pagare mensilmente. Tra le offerte di questo tipo non manca Audi Value.

La formula prevede un anticipo e il finanziamento, grazie al valore futuro garantito Audi, solo di una parte del costo della vettura, consentendo così di contenere l’ammontare delle rate. Al temine del periodo contrattuale è possibile scegliere se sostituire l’auto, riscattarla o restituirla. A richiesta, sono disponibili servizi collegati quali l’estensione di garanzia Audi Extended Warranty, i piani di manutenzione dedicati e i prodotti assicurativi specifici. Dal 2017, quando è stata introdotta, Audi Value è stata scelta nel 40% dei casi nel 2019.

    Altra possibilità sempre più utilizzata dagli automobilisti è la formula del noleggio a lungo termine, dove a fronte di un canone mensile si beneficia di un servizio tutto compreso che arriva a contemplare assicurazione, manuntezione e gestione delle cotravvenzioni.

    Se per le aziende e i titolari di partita iva i numeri sono in continuo aumento, anche sul fronte privati le percentuali sono in aumento. Tra le proposte più innovative troviamo l’abbonamento Care by Volvo, dove basterà pagare un canone mensile facile da negoziare e valido a livello nazionale a cui aggiungere la possibilità di avere una vettura nuova ogni 24 mesi.

    Dopo aver fatto l’ordine online, i clienti potranno ritirare la vettura senza doversi preoccupare dei tipici costi aggiuntivi legati all’acquisto quali acconti, assicurazione, imposte, commissioni di servizio e differenze legate all’area geografica o all’età del cliente.

    Inoltre, a seconda della disponibilità nel Paese di acquisto, Care by Volvo includerà anche una serie di servizi digitali con ritiro e riconsegna della vettura come, ad esempio, il rifornimento di carburante, il lavaggio, il prelievo dell’auto per assistenza tecnica e il recapito alla vettura degli acquisti fatti online. Inoltre, tramite un’applicazione dedicata, si potranno abilitare le persone desiderate all’utilizzo dell’auto senza che queste abbiano fisicamente in mano le chiavi della vettura.

    Riproduzione riservata ©
      Per saperne di più

      loading...

      Brand connect

      Loading...

      Newsletter

      Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

      Iscriviti
      Loading...