InchiestaApprofondimento di un singolo argomento che mette a frutto il lavoro di ricerche e significative risorse.Scopri di piùinchiesta dei pm di venezia

Fincantieri, in cambio degli appalti soldi, orologi e computer a 10 dirigenti. L’azienda: estranei

L’inchiesta dei pm di Venezia ruota attorno a tre tipologie di fenomeni corruttivi. Ecco le tangenti: orologi da 5mila euro, computer Macintosh e mazzette da 1.000 a 50mila euro. Fincantieri: «Impegnati in attività di verifica che accompagnano tutto il ciclo della commessa nel sistema degli appalti»

di Ivan Cimmarusti


default onloading pic

3' di lettura

Tangenti per essere inseriti nell’albo fornitori di Fincantieri spa, ma anche per ottenere le commesse e per manipolare i documenti di coordinamento delle modifiche, che consentono alle imprese subaffidatarie di lavori di ottenere somme aggiuntive. È attorno a queste tre tipologie di fenomeni corruttivi che ruota l’inchiesta della Procura di Venezia sulla società pubblica quotata. Nel registro degli indagati figurano 33 persone, 10 dei quali dirigenti/funzionari di Fincantieri.

L’inchiesta a Venezia
L’inchiesta, coordinata dal procuratore capo Bruno Cerchi, è condotta dagli investigatori del Nucleo di polizia economico-finanziaria di Venezia, che stanno svolgendo una ottantina di perquisizioni tra Veneto, Friuli Venezia Giulia, Liguria, Marche, Campania, Puglia e Sicilia. L’ipotesi principale è lo sfruttamento del lavoro nero compiuto da società subaffidatarie di Fincantieri. Ma sullo sfondo emerge un filo relativo alla corruzione che tocca un livello medio dell’azienda pubblica.

I pm: «Forti effetti distorsivi sulla concorrenza»
Secondo gli investigatori si tratterebbe di «fatti corruttivi gravi che hanno inciso sull’operatività di una società quotata in borsa e principale operatore a livello mondiale nel settore della cantieristica navale». In Procura si ipotizza che tutto ciò abbia avuto «forti effetti distorsivi sulla concorrenza nell’acquisizione dei servizi, in quanto hanno favorito l’accreditamento e l’assegnazione delle commesse alle ditte disponibili a erogare tangenti».

Tre tipologie di fenomeni corruttivi
Stando alle ipotesi investigative, suffragate dalle dichiarazioni di un consulente del lavoro e di un imprenditore, ci sarebbero state tangenti per ogni tipo di atto. Una prima tipologia è relativa a dazioni una tantum, finalizzate all’inserimento delle società nell’albo fornitori della Fincantieri (l’accreditamento sarebbe agevolato dalla corresponsione di somme di denaro contante o utilità al personale preposto o altre persone aventi una sfera di influenza nei confronti dei responsabili dell’Ufficio preposto). Una seconda tipologia è legata all’affidamento di commesse. Una terza tipologia è strettamente correlata all’assegnazione delle commesse sotto costo: i dirigenti della Fincantieri, avendo contezza della scarsità delle ore lavorative assegnate per le singole commesse alle società esecutrici dei lavori, attraverso la procedura (rimessa alla discrezionalità dei dirigenti Fincantieri) delle cosiddette Dcm (Documento di coordinamento delle modifiche) vengono a riconoscere ore di lavoro integrative e quindi somme aggiuntive, ma spesso per «concedere» tali Cdm pretendono di essere «remunerati» dai titolari delle imprese interessate.

Mazzette, orologi e computer ai dirigenti di Fincantieri
I 10 indagati di Fincantieri hanno ricevuto il decreto di perquisizione, dunque sono a conoscenza delle accuse mosse. Si precisa che si tratta di ipotesi preliminari sulle quali gli investigatori stanno cercando riscontri. Tra la fine del 2015 e l’inizio del 2016 A.G. avrebbe riscosso 10mila euro da un commercialista per l’accredimento della società Naval Welding quale ditta fornitrice di Fincantieri. A.B., invece, in almeno una decina di occasioni avrebbe riscosso da un imprenditore somme comprese fra i 1.000 e i 2.000 euro tra la fine del 2016 e il settembre del 2018.

La tangente mensile
Sempre per l’accreditamento di alcune ditte con Fincantieri, P.R. avrebbe preso tangenti una tantum e sarebbe risultato essere a libro paga per vari anni della Arpa Impianti srl. V.C. avrebbe ricevuto da un soggetto legato alla società Ro Welding somme comprese fra i 5mila e i 50mila euro. La lista continua: c’è il caso di L.D.R. che, invece, avrebbe ottenuto da un imprenditore mensilmente somme tra i 1.000 e i 2mila 500 euro, oltre al regalo di un computer Macintosh. Infine, ma non per ultimo, M.S., che nel 2017 avrebbe avuto un orologio da 5mila euro.

Fincantieri: «La società rivendica la propria estraneità»
Sulla vicenda è giunto un commento della stessa Fincantieri. «Con riferimento all’operazione disposta dalla Procura della Repubblica di Venezia, che vede anche personale Fincantieri oggetto di accertamenti da parte della Guardia di finanza, la società rivendica la propria estraneità rispetto ai fatti cui le indagini si riferiscono. Fincantieri sta assicurando piena collaborazione agli inquirenti e auspica che venga dimostrata la completa estraneità dei propri dipendenti. Laddove invece le accuse venissero confermate, la società adotterà immediati provvedimenti nei confronti di dipendenti che si fossero resi responsabili di condotte illecite, lesive dell’immagine della società. Fincantieri adotta, anche in quanto emittente quotato, gli standard più elevati di compliance operativa e normativa e impronta costantemente la propria azione a principi etici e di massima trasparenza».

Impegnati in attività di verifica sul sistema degli appalti
Inoltre aggiungono: «Fincantieri è impegnata in attività di verifica che accompagnano tutto il ciclo della commessa nel sistema degli appalti. La società vigila sul puntuale adempimento, da parte dei propri fornitori, di quanto spetta al personale dipendente, del corretto e puntuale versamento dei contributi previdenziali, assistenziali e assicurativi previsti dal contratto di lavoro di categoria e dalle normative vigenti.
Accanto a questo impegno, l'azienda ha poi sottoscritto nel febbraio 2017 un protocollo nazionale di legalità con il ministero degli Interni».

Riproduzione riservata ©
Per saperne di più

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...