AnalisiL'analisi si basa sulla cronaca che sfrutta l'esperienza e la competenza specifica dell'autore per spiegare i fatti, a volte interpretando e traendo conclusioni al servizio dei lettori. Può includere previsioni di possibili evoluzioni di eventi sulla base dell'esperienza.Scopri di piùborsa

Fincantieri in rally dopo i conti 2018 migliori delle attese

di Paolo Paronetto

(13705)

2' di lettura

I risultati 2018 migliori delle attese del mercato spingono i titoli Fincantieri a Piazza Affari, dove le quotazioni della società mettono a segno una delle migliori prestazioni di giornata con volumi boom. Ieri a mercato chiuso Fincantieri ha reso noto di aver archiviato il 2018 con un utile consolidato di 69 milioni (72 milioni quello di pertinenza del gruppo), a fronte dei 53 milioni dell'anno precedente e con ricavi record pari a 5,5 miliardi (+9%). L'ebitda è cresciuto a 414 milioni (+21%) con un'incidenza sui ricavi e proventi (ebitda margin) pari al 7,6% (6,8% nel 2017). Gli analisti di Equita si attendevano ricavi a 5,3 miliardi, ebitda a 391 milioni e utile netto di pertinenza del gruppo a 62 milioni. I numeri della società sono quindi «migliori delle attese grazie ai margini operativi». Il cda proporrà all'assemblea dei soci convocata per il 5 aprile un dividendo di un centesimo, per un monte dividendi stimato in 16,87 milioni. La posizione finanziaria netta è peggiorata a 494 milioni (314 milioni a fine 2017).

Bono: come management abbiamo ancora molto da fare insieme
La crescita dei ricavi, ha commentato l'a.d. Giuseppe Bono, «eè solo un primo passo nel percorso che mira ad un aumento dei volumi di circa il 50% entro il 2022 e che richiederà un notevole sforzo organizzativo e una chiara visione delle sfide future». Quanto alle prospettive per il 2019, Fincantieri stima risultati 2019 «in linea» con quelli dello scorso anno. I ricavi, in particolare, «proseguiranno su una traiettoria di ulteriore crescita con una marginalità in termini di Ebitda percentuale in linea con quella del 2018». Nella corso della conference call con gli analisti, intanto, Bono ha sottolineato che «c'è molto altro da fare» e che la società ha «bisogno che il management team e i dipendenti rimangano al lavoro insieme per un futuro ancora migliore». Nei giorni scorsi si era parlato della riconferma dei vertici di Fincantieri e dell'ipotesi della nomina di un presidente con ampie deleghe.

Loading...

(Il Sole 24 Ore Radiocor Plus)

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti