cooperative compliance

Fisco, anche Snam entra nel regime di adempimento collaborativo

Il gruppo guidato da Marco Alverà è stato ammesso dall’agenzia delle Entrate, insieme alla controllata Snam Rete Gas, nel regime avviato dall’amministrazione finanziaria per creare una collaborazione tra fisco e aziende

di Celestina Dominelli

default onloading pic
L’ad di Snam Marco Alverà

Il gruppo guidato da Marco Alverà è stato ammesso dall’agenzia delle Entrate, insieme alla controllata Snam Rete Gas, nel regime avviato dall’amministrazione finanziaria per creare una collaborazione tra fisco e aziende


2' di lettura

Anche Snam entra nel regime di adempimento collaborativo con l’agenzia delle Entrate. In realtà, si tratta di un doppio ingresso perché il gruppo guidato da Marco Alverà è stato ammesso insieme alla controllata Snam Rete Gas. Il regime introdotto dall’Agenzia punta, come noto, a creare una collaborazione tra fisco e impresa, che mette a disposizione per un interlocuzione costante e preventiva, un proprio staff fiscale al fine di evitare rischi e di avere certezza tributaria.

Cosa significa adempimento collaborativo
L’adesione di Snam e Snam Rete Gas consentirà di aumentare sempre più il livello di certezza sulle questioni fiscali rilevanti mediante una costante e preventiva interlocuzione sulle situazioni suscettibili di generare rischi fiscali. Il regime di adempimento collaborativo, in linea con la migliore prassi internazionale, richiede un adeguato sistema di rilevazione, gestione e controllo dei rischi fiscali e si fonda, come detto, su un più stretto rapporto di fiducia e collaborazione con l’amministrazione finanziaria.

L’ad: si conferma miglioramento dei processi di controllo interno
«L’ammissione - ha commentato il numero uno Alverà - a questa innovativa modalità di collaborazione con l’amministrazione finanziaria testimonia il continuo miglioramento dei processi e del sistema di controllo interno di Snam, in linea con il nostro modo di fare impresa orientato all'etica, alla trasparenza e allo sviluppo economico e sociale dei territori nei quali operiamo».

Con il provvedimento di ammissione notificato dall’Agenzia delle entrate, è stata quindi disposta l’iscrizione di Snam e Snam Rete Gas nell'elenco delle società che operano in piena trasparenza con l’autorità fiscale italiana, pubblicato sul sito web dell'Agenzia.

Ecco le società finora ammesse alla cooperative compliance
Con Snam e Snam Rete Gas, le società che hanno aderito finora al regime di adempimento collaborativo raggiungono quota 39. Nell’energia, oltre a Snam, figurano anche Enel ed E-distribuzione, A2A e Unareti (l’ex A2A Reti Elettriche e Gas), Kuwait Petroleum Italia e Shell Italia. Nel settore delle infrastrutture, spiccano invece Atlantia, Autostrade per l’Italia, Ferrovie dello Stato e Rfi. Nutrita anche la rappresentanza dell’alimentare che annovera Barilla G. e R. Fratelli spa, la Ferrero (che è stata ammessa con quattro partecipate), Nestlé Italiana (con Nestlé Shop), Nespresso Italiana e San Pellegrino.

Tra i big figurano poi anche Intesa Sanpaolo, Leonardo, Poste Vita, Prada, Telecom e UniCredit.

Per approfondire:

Leonardo, sì alla cooperative compliance
Cooperative compliance, debutto limitato a pochi

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti