Criptovalute

Fmi critica El Salvador: Bitcoin non è adatta per essere una moneta a corso legale

Il Paese latinoamericano era stato il primo a legalizzare, nello scorso settembre, il Bitcoin come mezzo di pagamento per tutti i beni e servizi

El Salvador primo Paese a riconoscere i Bitcoin come moneta

2' di lettura

Il Fondo monetario internazionale sollecita El Salvador a rinunciare al Bitcoin come moneta legale. Il Paese centroamericano è stato il primo al mondo a legalizzare, nello scorso settembre, il Bitcoin come mezzo di pagamento per tutti i beni e servizi.Nella giornata di martedì 25 gennaio, i direttori esecutivi del Fmi, che rappresentano i 190 paesi membri del fondo, hanno evidenziato i rischi che si incorre nell’utilizzare il Bitcoin come moneta legale , rischi che, sottolinea l’Fmi, riguardano «stabilità, integrità finanziaria e protezione dei consumatori”, oltre a problemi fiscali.

I dirigenti del Fondo hanno esortato le autorità salvadoregne «a restringere il campo di applicazione della legge che riguarda il Bitcoin rimuovendo lo status di moneta a corso legale» della criptovaluta.

Loading...

Il presidente salvadoregno grande sponsor del Bitcoin

Il presidente di El Salvador Nayib Bukele aveva spinto per adottare il Bitcoin come moneta a corso legale insieme al dollaro Usa, cosa che è avvenuta dopo una decisione dell’Assemblea legislativa salvadoregna lo scorso giugno, con la legge che è entrata in vigore a settembre.
Dopo aver quasi raddoppiato il valore alla fine dell’anno scorso, Bitcoin è tuttavia precipitato. Ieri era leggermente al di sotto del valore che a veva lo scorso 9 giugno, giorno nel quale è stata votata la legge in El Salvador.

Una decisione contestata

Fin dall’inizio la decisione dell’Assemblea era stata contestata, anche perché molti consideravano che una valuta digitale creata per essere al di fuori del controllo dei governi avrebbe attirato attività criminali. Ma Bukele aveva promosso l’adozione del Bitcoin come un modo per migliaia di salvadoregni per evitare spese di trasferimento di denaro quando i parenti che vivevano fuori dal paese inviavano le rimesse a casa.La legge di El Salvador richiedeva alle aziende con una sufficiente capacità tecnologica, di accettare Bitcoin come pagamento. Ovviamente, Bukele è diventato un beniamino dei promotori della criptovaluta e da allora ha parlato della possibilità di emettere obbligazioni garantite da Bitcoin: un’altra idea su cui alcuni direttori del Fmi hanno espresso preoccupazione.L’ufficio di Bukele non ha commentato la dichiarazione del Fondo monetario internazionale.


Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti