Borsa

Focus su Atlantia e Autogrill, il traffico auto torna sui livelli del 2019

In miglioramento anche gli aeroporti. Occhi puntati anche sulla possibile quotazione di Telepass nel 2024

di Paolo Paronetto

(ANSA )

2' di lettura

(Il Sole 24 Ore Radiocor) - I dati sul traffico aereo e autostradale in recupero sostengono i titoli Atlantia e Autogrill a Piazza Affari. Per quanto riguarda in particolare l'andamento del traffico aereo, notano gli analisti di Equita, «è migliorato nuovamente dopo qualche settimana di stabilizzazione». Aeroporti di Roma (controllata da Atlantia) registra un -60% rispetto al 2019 contro il -82% da inizio anno, mentre Nizza vede un -39% (contro -69%). Secondo i dati di Airports Council International (Aci), prosegue Equita, nei primi giorni di agosto il traffico europeo ha registrato un -38% rispetto al 2019 «anche supportato dal green pass».

Sulle fronte delle autostrade, d'altra parte, per la prima volta il traffico in Italia è tornato al di sopra del livelli del 2019, con un +4% (-17% da inizio anno). L'Europa è in calo "low-single digit", mentre l'America Latina è positiva. «In questo periodo di vacanze, stagionalmente forte, il trend del traffico è in miglioramento su livelli simili al 2019 dopo alcune settimane di stabilizzazione», sottolineano gli esperti, che giudicano inoltre «positivo il miglioramento del trend degli aeroporti». «Atlantia ha sottolineato che nelle ultime settimane si è registrata una generalizzata ripresa del traffico e ha confermato un calo del -10% medio sull'intero anno per le autostrade, contro la nostra stima di -13%/-14%, e di -70% per il traffico aeroportuale», prosegue Equita, che per Autogrill stima un calo del fatturato a perimetro costante del 17% rispetto al 2019 per quanto riguarda il business delle autostrade italiane (che vale il 17% delle vendite 2019).

Loading...

Occhi puntati anche su Telepass, possibile quotazione nel 2024

Il mercato guarda infine alla strategia di Atlantia su Telepass. Secondo quanto riferito dal Sole 24 Ore la quotazione della società dei pedaggi potrebbe arrivare nel 2024, perché il nuovo statuto prevede che un socio con il 20% possa avviare la procedura di Ipo. Atlantia ha di fatto concesso a Partners Group di disporre della propria quota una volta terminato illockup, riservandosi un diritto di gradimento. In un'intervista al quotidiano, l'a.d. di Telepass Gabriele Benedetto ha inoltre sottolineato: «Puntiamo a espanderci in Europa, abbiamo spazio e bisogno di crescita non organica. Contiamo di individuare dei target all’estero già operativi, seppure magari ai primi passi, nei servizi alla mobilità. Poi un altro settore chiave è quello della logistica. Ci siamo resi conto che in quest’ambito il traffico è cambiato radicalmente: i viaggi sono più frequenti ma con meno carico, complice il meccanismo della consegna a domicilio. Anche in questo comparto dunque stiamo lavorando per individuare dei target legati al mondo dei servizi al trasporto». «I progetti di sviluppo della società sono sicuramente importanti per la valorizzazione della partecipazione», conclude Equita

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti