blitz dei carabinieri

Foggia, assenteismo, dieci arresti nel comune di Carpino

di Vincenzo Rutigliano


default onloading pic
Marka

1' di lettura

FOGGIA-Terremoto al Comune di Carpino, dopo che i carabinieri, con un blitz, hanno arrestato, per assenteismo, quasi metà del personale in pianta organica. In tutto 10 dipendenti comunali sui 25 in servizio, compresi gli agenti di polizia locale, tutti impiegati nel piccolo comune (4100 abitanti) della provincia di Foggia, posto all'interno del Parco Naturale del Gargano. I 10 erano da mesi al centro di un'indagine con tanto di telecamere posizionate all'interno degli uffici.

Oggi gli arresti dei 10, posti tutti ai domiciliari, decisione che ha praticamente smantellato l'ente locale con il sindaco, Rocco Di Brina, a cui non è rimasto che “raccogliere” i cocci della macchina amministrativa e tentare di garantire il minimo dei servii essenziali come l'ufficio anagrafe e la segreteria.

«Sto cercando di organizzare al meglio le attività con i dipendenti rimasti» ammette Di Brina, che ha pensato bene di chiedere aiuto ai sindaci dei comuni vicini per dislocare a Carpino parte del loro personale per evitare la paralisi del comune garganico. Le indagini erano partite due mesi fa, coordinate dalla procura di Foggia, e dalle immagini delle telecamere, piazzate all'interno della struttura comunale, è emerso che gli indagati si allontanavano spesso dal proprio posto di lavoro per motivi estranei ai propri doveri d'ufficio.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...