Famiglie e studenti

Fondazione Crc sostiene con “Nuova Didattica” 49 progetti e stanzia 860mila euro

di Redazione Scuola

2' di lettura

Sono 49 i progetti promossi da scuole di ogni ordine e grado di tutta la provincia di Cuneo, per un sostegno complessivo di 860mila euro. Il Cda della Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo ha deliberato il bando Nuova Didattica per gli istituti scolastici.

In totale, alla scadenza dello scorso 31 marzo erano stati presentati 128 progetti. I 49 progetti sostenuti prevedono una durata biennale e insistono sulle quattro linee previste dal bando: per Ambiente e Spazi (dedicata al rinnovamento della didattica nella direzione dell'outdoor education, con particolare attenzione ai temi ambientali e all'apertura verso la comunità): sono sostenuti 18 progetti per 318.500 euro totali.

Loading...

Per Attività motoria ed educazione fisica (dedicata a valorizzare le attività che possono attivare mente e corpo, nel processo didattico e di sviluppo dei ragazzi): sono sostenuti 10 progetti per 170mila euro totali.

Per Benessere (dedicata alla creazione di un ambiente accogliente e positivo, anche come risposta alle difficoltà causate dalla pandemia): sono sostenuti 11 progetti per 189mila euro totali. Infine per Inclusione (dedicata alla promozione di una scuola inclusiva e di comunità): sono sostenuti 10 progetti per 181.500 euro totali.

Il bando ha promosso inoltre un innovativo processo di valutazione tra pari: sono stati coinvolti nella commissione di valutazione anche 16 studenti (da 3 scuole della provincia) e 26 docenti (da 14 scuole della provincia). Una modalità diffusa a livello europeo e sperimentata per la prima volta dalla Fondazione, che ha arricchito tutti i soggetti coinvolti.

Da un lato, i ragazzi hanno partecipato attivamente visionando i nuovi modelli di didattica proposti e i docenti hanno potuto approfondire i meccanismi di valutazione, acquisendo importanti conoscenze che potranno aiutare in future progettazioni. Dall'altro, per la Fondazione si è trattato di un percorso di ascolto, che ha fatte emergere importanti indicazioni per il futuro e costituisce il primo passo nell'iter finalizzato a creare una comunità di interesse sul valore e sulle potenzialità della progettazione didattica.

«Con la delibera del bando Innovazione Didattica - commenta Ezio Raviola, vice presidente della Fondazione Crc - il nostro Istituto conferma il sostegno alle scuole della nostra provincia, con l'auspicio che le risorse messe a disposizione possano sostenere il recupero non solo degli apprendimenti, ma anche del benessere e della crescita dei ragazzi, fortemente segnati dal periodo particolare vissuto. Per questo motivo, il Cda ha deciso di aumentare sensibilmente il budget stanziato in un primo momento sul bando. I 49 progetti sostenuti sulle quattro linee del bando - conclude poi il vice presidente- insistono in maniera trasversale sui temi delle tre sfide − +Sostenibilità, +Comunità, +Competenze − che abbiamo individuato come strategiche nel Piano pluriennale 2021-24».

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter Scuola+

La newsletter premium dedicata al mondo della scuola con approfondimenti normativi, analisi e guide operative

Abbonati