business della cultura

Fondazione Ravello, è Felicori il commissario della Regione

di Vera Viola


(IMAGOECONOMICA)

1' di lettura

Mauro Felicori, direttore generale della Reggia di Caserta, è il commissario straordinario della Fondazione Ravello. È stato designato dal presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca: una nomina annunciata da tempo e molto attesa. Con l’atto firmato dal presidente si procede all'istruttoria finalizzata alla nomina.
«Mauro Felicori — ha detto De Luca — è figura di alto profilo e di grande competenza nell’amministrazione e gestione dei beni culturali, come ha più volte dimostrato concretamente nei precedenti incarichi ricoperti. Ha già ottenuto proprio nella nostra regione risultati importanti e di prestigio che rappresentano ora un obiettivo comune per consolidare e rilanciare ulteriormente il ruolo culturale e artistico internazionale della Fondazione Ravello».

La Fondazione Ravello si occupa della organizzazione e della gestione del Ravello Festival, evento di livello internazionale, giunto nel 2019 alla sua 67esima edizione: la rassegna, dedicata a Wagner e articolata in tre sezioni (musica sinfonica, danza e jazz) , si svolge ogni anno in estate sul palco verticale di Villa Rufolo, a strapiombo sul mare della costiera amalfitana, oppure nell’auditorium progettato da Niemeyer o ancora a villa Episcopio.
La decisione di commissariare la fondazione è stata messa nero su bianco dal presidente della Regione, Vincenzo De Luca, tra Natale e Capodanno. Oggi sono stati formalizzati la decisione e il nome del manager.
Ora si spera che il commissario possa mettere fine agli eterni dissidi che dilaniano la Fondazione.
A Felicori, infatti, è stato affidato il compito di traghettare l’ente di Ravello fuori dalle secche della polemica sterile, di modificare lo statuto, e di provvedere al Festival 2019.

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti