Iniziativa della COmmissione

Fondi Ue: più competenze per migliorare i risultati

di G.Ch.


default onloading pic
(Agf)

2' di lettura

La gestione dei fondi europei da parte degli Stati membri e soprattutto da parte delle amministrazioni locali ha sempre trovato un limite nella complessità della materia che si scontra nelle limitate competenze professionali e operative di funzionari e impiegati. Per superare queste difficoltà la Dg Politiche regionali e urbane della Commissione Ue ha progettato e attivato uno strumento che punta a rafforzare le competenze dei funzionari, destinato a tutte le istituzioni pubbliche coinvolte nell’utilizzo dei fondi europei (organismi nazionali di coordinamento, le autorità di gestione, di audit e di certificazione, i segretariati comuni e gli organismi intermedi).

L’obiettivo ultimo è migliorare i risultati degli investimenti sui territori, realizzati con i fondi strutturali europei.


La piattaforma di autovalutazione. Lo strumento, progettato dalla DG Regio, prevede un quadro delle competenze che le amministrazioni e i funzionari devono possedere, ma soprattutto è dotato di una piattaforma web di autovalutazione che consente a ciascun dipendente di valutare il proprio livello per ogni competenza richiesta per il suo specifico profilo di lavoro e quindi a definire obiettivi di sviluppo e percorsi di formazione. I dati delle autovalutazioni di tutti i dipendenti, infatti, possono essere aggregati, tracciando così una panoramica del l’ivello di preparazione dell'amministrazione nel suo insieme, uno strumento di gestione delle risorse umane. È stato già testato con 8 programmi pilota e i risultati sono stati incorragianti.
Questo strumento copre una gamma completa di competenze e può essere applicato a tutti i tipi di amministrazioni, indipendentemente dalle loro dimensioni o dal fatto che gestiscano un programma operativo settoriale o regionale. Il suo impatto può andare ben oltre la gestione dei fondi: può contribuire a un miglior orientamento e a un approccio strategico verso lo sviluppo di competenze a lungo termine, migliorando in ultimo il funzionamento dell’intera amministrazione e la qualità dei servizi che essa fornisce a cittadini e imprese.
Aiutare gli Stati membri e le regioni dell’Ue a gestire e a investire i fondi dell'UE in modo migliore è una delle priorità del Commissario per la politica regionale Corina Cretu. Secondo la settima relazione sulla coesione, per intensificare l’impatto degli investimenti della politica di coesione, gli Stati membri e le regioni devono appoggiarsi a istituzioni di alta qualità. I funzionari pubblici devono possedere competenze operative, professionali e manageriali più sofisticate, non solo nel settore dei fondi Ue, ma anche in altri ambiti della politica, come gli appalti pubblici, gli aiuti di Stato.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...