Food24

Lamberet sceglie uno chef stellato per la mensa aziendale

  • Abbonati
  • Accedi
A Saint-Cyr sur Menthon

Lamberet sceglie uno chef stellato per la mensa aziendale

I francesi per certe cose non li batte nessuno. Hanno il pallino e l'orgoglio per il loro paese e la loro cultura, in questo caso culinaria. Così succede che per la mensa aziendale del nuovo stabilimento di Lamberet, (a Saint-Cyr sur Menthon, nell'Auvergne-Rhône-Alpes) multinazionale transalpina che produce e vende in tutto il mondo veicoli refrigerati, hanno pensato di chiamare uno chef stellato. In fondo non siamo anche quello che mangiamo?

Così i dirigenti della casa francese hanno incaricato Georges Blanc, mitico chef francese con tre stelle Michelin e quattro toques della guida Gault e Millau, a studiare un menù per gli 850 dipendenti che ogni giorno, nella pausa di lavoro, mangeranno in mensa. Un menù ad hoc, pensato con i giusti principi nutrizionali per chi fa un lavoro fisico e soprattutto utilizzando prodotti del territorio, per quanto possibile stagionali e a chilometro zero. L'iniziativa di Lamberet ha fatto scuola perché è in certo senso un modo nuovo di pensare ai benefit per i dipendenti, operai, quadri e manager, che probabilmente saranno più contenti all'ora di pranzo di sapere che mangeranno nella mensa guidata da uno chef stellato. Rispetto al solito cibo di plastica tutto uguale.

Credit: Thomas Carrage

«Non è stato facile – spiega Erick Mejean, amministratore delegato di Lamberet – convincere i nostri azionisti della pertinenza di questo investimento. Di quanto fosse importante per noi restare legati alla tradizione culinaria francese. Per convincerli ho portato il presidente a mangiare nel ristorante di George Blanc per fargli scoprire la cucina francese in tutta la sua eccellenza. Dopo il pasto, affascinato da tutto quello charme, ha accettato di confermare l'investimento per la mensa stellata».

Georges Blancs, 75 anni, figlio di Paulette Blanc, cuoca antesignana della grande cucina francese, ha cominciato la sua carriera nel 1962 dopo il diploma all'École Hôtelière di Thonon-les-Bains in Alta Savoia. Ha mosso i primi passi nel mondo della ristorazione lavorando come chef per Air France, viaggiando in tutto il mondo, negli anni Sessanta. Nel 1965 ha cominciato a lavorare nel ristorante di famiglia, l'Ancienne Auberge fondato nel 1872, a Vonnas, villaggio dell'Auvergne-Rhône-Alpes, lavorando fianco a fianco con sua madre Paulette, che ha sostituito dopo poco alla guida del ristorante all'età di 25 anni. L'Ancienne Auberge negli anni è stato rinnovato e trasformato in un villaggio gourmet con, appunto, il ristorante e un hotel di lusso dove ospitare i clienti.

George Blanc inaugura la mensa stellata Lamberet - Credit: Thomas Carrage

Nel 1970 il primo titolo per chef Blanc: terzo nella finale per il miglior sommelier francese. Poi arrivano le stelle Michelin. Nel 1981 riceve la terza stella Michelin – tre stelle che conserva tuttora – e anche il titolo di Chef of the Year dalla guida Gault et Millau. Nel 1985 la stessa guida gli dà una votazione, mai rilasciata prima di allora, di 19,5/20.

© Riproduzione riservata