Food24

Dossier Il gin italiano alla conquista di Berlino a BCB 2018

  • Abbonati
  • Accedi
    Dossier | N. 20 articoliSpirits

    Il gin italiano alla conquista di Berlino a BCB 2018

    È l'Italia il paese ospite d'onore all'edizione 2018 di Bar Convent Berlin, la più accreditata fiera europea dedicata al settore del bar. E proprio accanto al padiglione principale, dall'8 al 10 ottobre i visitatori (sono previsti oltre 14mila ingressi) verranno accolti da un hub che riunisce alcuni tra i migliori produttori e brand owner di gin italiani .

    That's the Spirit e ilGin.it (il più visitato sito italiano dedicato al distillato) hanno infatti lanciato l'hub per supportare i produttori del Belpaese nell'export dei loro prodotti e a dare loro visibilità nei mercati internazionali. Inoltre That's the Spirit presenterà in anteprima il nuovo progetto “Adotta un gin ” per aiutare i produttori europei a esportare i propri gin in Italia, in un'ottica di collaborazione fra i diversi player del mercato.

    Gin italiano, 170 nuove etichette in pochi anni
    Quello del gin italiano è un fenomeno che sta raggiungendo proporzioni rilevanti. Negli ultimi anni sono oltre 170 le nuove etichette lanciate sul mercato e si distinguono per la qualità dei distillati, l'abbondanza di materie prime fuori dal comune e la varietà e differenziazione del prodotto finale. Del resto, all'esperienza nella tradizione della distillazione, si affiancano l'estro e la creatività, tanto più considerando che i distillati di ginepro erano comuni nella penisola già secoli prima dell'invenzione del gin.

    L'obiettivo del progetto ilGin.it è dunque far conoscere in Italia e all'estero questo aspetto del Made in Italy. E l'evento berlinese è l'occasione per dare visibilità ai brand italiani (solo una cinquantina esporta i proprio prodotti).

    L'hub del gin italiano ospiterà alcuni brand con un proprio booth, i primi ad aderire tra quelli selezionati: Bonasi Brand con Gin David, Cantine Sant'Agata con Gin Agricolo Evra, Gadàn e Blagheur, Beniamino Maschio con Kapriol Dry Gin e Gin Aqva Lvce, Pure Sardinia con Solo Wild Gin e Doro Aged Gin, Notwork Production con Gin Mì e Gin Tì, Picogrammo con PhD Gin e 1528 Gin Liqueur al Cacao, Mercury Spirits Ltd con VII Hills Italian Dry Gin, Levante Spirits con Ginepraio, Extra con Taggiasco ExtraVirGin, Francoli con Gin Acqueverdi, About Ten con Greedy Gin, Virus con Gin Tifi e infine Hemp Herb Organics con l'anteprima assoluta di un nuovo gin.

    Potranno essere degustati lisci e in miscelazione con le polpe di frutta e gli altri ingredienti grazie alla presenza di Mixer, che gestirà il bar all'interno dell'hub (dove verrà servito anche Gin Moletto).

    © Riproduzione riservata