Food24

A Taormina Gourmet di scena tutto il buono del mondo

  • Abbonati
  • Accedi
DAL 27 al 29 Ottobre

A Taormina Gourmet di scena tutto il buono del mondo

Lo slogan dice già tutto: “Taormina gourmet, tutto il buono del mondo”. Ma se non è esattamente tutto poco ci manca. Perché in questa sesta edizione Taormina Gourmet, in programma dal 27 al 29 ottobre all’Hotel Villa Diodoro a Taormina ospita le migliori cantine italiane (e non solo), chef gourmet, tra cui alcuni stellati, aziende agroalimentari d’eccellenza, birrifici artigianali apprezzati in tutta Italia e, ovviamente, tanti giornalisti invitati a raccontare le straordinarie peculiarità e i punti di forza del sistema agroalimentare italiano.

Manifestazione presentata a Milano con un appuntamento da Eataly Smeraldo, alla presenza di Oscar Farinetti, con la finale della Gara di Gusto: la giuria presieduta da Claudio Sadler ha attribuito il titolo di migliore chef under 30 del Sud Italia a Daniele Lo Priore, giovane promessa di Masseria Garrappa, Monopoli (Ba). Protagonisti insieme a Lo Priore, Santino Corso del ristorante palermitano “Charleston” e Giacomo Ignelzi del “Marennà” di Sorbo Serpico (Av). I tre talentuosi chef under 30 hanno aperto la giornata milanese dedicata a Taormina Gourmet presso Eataly Smeraldo. Lo Priore ha conquistato la giuria con “Pane e olio”, una variante di un piatto povero tipico pugliese, mentre Corso ha proposte dei “Rocher ai ricci” e Ignelzi la sua versione di caprese.

A Taormina saranno presenti nomi di fama nazionale e internazionale con l’ambizione di rendere unica l’edizione 2018. Ci sarà spazio, tra le altre cose, per la ristorazione di alta qualità̀ con circa 30 cooking show affidati a chef di grande esperienza ed è prevista una cena di gala ospiterà tre chef stellati per un’esperienza enogastronomica indimenticabile: il 27 ottobre alle 21, presso il ristorante Dodici Fontane di Villa Neri di Linguaglossa, sulle pendici dell’Etna, Taormina Gourmet ospiterà tre grandi protagonisti della ristorazione stellata italiana. Protagonisti Lorenzo Cogo, chef di “El Coq” in piazza dei Signori a Vicenza, Roy Caceres, chef e proprietario del ristorante “Metamorfosi” di Roma e Accursio Craparo, chef e proprietario del ristorante “Da Accursio” di Modica: a fare gli onori di casa lo chef Elia Russo, del ristorante “Dodici Fontane” di Villa Neri. «La cena d'Autore sarà l'occasione per fare un viaggio inedito e affascinante tra le stelle Michelin - direttore di Cronache di Gusto e patron di Taormina Gourmet - che racconteranno ai commensali la loro personale versione del territorio di provenienza e, allo stesso tempo, della visione internazionale con cui la loro ricerca è connessa». A completare la serata saranno degli abbinamenti con vini d’eccezione di importanti cantine del panorama enologico nazionale.

Pizza gourmet
Il 26 ottobre di scena l’esaltazione di una eccellenza della cucina italiana che ci rende unici e riconoscibili in tutto il mondo: la pizza. La serata si svolgerà presso la pizzeria La Botte di Taormina e metterà insieme dieci eccellenze della pizza siciliana e cinque birre artigianali: Dario Genova di “Ozio Gastronomico” di Palermo, Emanuele Serpa del “Frumento” di Acireale, Ron Garofalo del “Mistral” di Palermo, Friedi Schmuck di “Piano B” a Siracusa, Antonino Puccio di “Tredicisette” a Palermo, Miriana Marino di “Cutilisci” a Catania, Sergio Russo del “Da Clara” di Venetico Superiore, Matteo La Spada de “L'orso” di Messina, Luciano Carciotto di “7+” a Nicolosi e Lorenzo Pino del “Pepe Nero” di Catania; saranno loro i pizzaioli che a partire dalle 21, avranno il compito di incantare gli ospiti che prenderanno parte all'evento, destreggiandosi con abilità tra lievitazioni e accostamenti gastronomici inediti.

Il futuro del vino
Sabato 27 ottobre alle 17, presso la sala Giardino di Villa Diodoro Angelo Gaja intratterrà gli ospiti della manifestazione con un intervento dal titolo: “Il futuro del vino”, mescolando suggestioni, visioni ed esperienza. È la prima volta che Gaja parla in pubblico al Sud Italia dopo la sua recente acquisizione di alcuni vigneti sull'Etna con una join venture con Alberto Graci Aiello. Per i giornalisti e gli appassionati dei suoi vini, inoltre, imperdibile l'appuntamento di domenica 28 ottobre alle ore 11, con una magnifica degustazione tra Langhe, Montalcino e Bolgheri, in compagnia dell'esperto Daniele Cernilli.

Tra le iniziative in programma la terza edizione del Sicilian Wine Awards, il concorso che premia i migliori vini siciliani valutati da una giuria d'eccezione presieduta da Daniele Cernilli, alias Doctor Wine.

© Riproduzione riservata