Food24

Il Prosciutto di Parma debutta su Alibaba

  • Abbonati
  • Accedi
E COMMERCE

Il Prosciutto di Parma debutta su Alibaba

E' il primo salumificio del cuore della food valley emiliana a stringere un accordo con Alibaba. Ed è soprattutto il primo a inaugurare l'era dell'e-commerce su scala planetaria per eccellenze alimentari come il Prosciutto di Parma Dop e il Salame Felino Igp. Per Terre Ducali, azienda di Mulazzano Ponte, in provincia di Parma, si aprono nuove frontiere per le esportazioni grazie all'accordo con il colosso cinese, uno dei più grandi mercati b2b online del mondo: è infatti presente in 190 Paesi per un totale di 160 milioni di clienti.

Sulla scia del boom dell'export agroalimentare made in Italy attraverso il canale dell'e-commerce, anche il famoso prosciutto con il marchio della corona entra così a far parte dell'offerta di Alibaba nel mondo. Portandosi dietro altre eccellenze. Non solo il Salame Felino ma anche la Coppa di Parma Igp. L'operazione porta la firma del gruppo bancario Unicredit, attraverso Easy Export, il pacchetto di servizi studiato dall'istituto di credito per sostenere le imprese che vogliono avviare o ampliare il business internazionale.

L'azienda emiliana, fondata nel 1975, parte da una quota di esportazioni pari al 17% del totale del fatturato. Oltreconfine si è già fatta spazio in Europa, a partire da Germania e Regno Unito, e negli Stati Uniti. “Ma vogliamo continuare a investire sui mercati internazionali”, dice il ceo di Terre Ducali Giulio Gherri. “Per questo – aggiunge Gherri – abbiamo colto l'opportunità di sperimentare l'e-commerce: non dimentichiamo che il food and beverage made in Italy ha registrato una crescita dell'export pari al 43% proprio in questo specifico mercato di riferimento”.

Volumi ancora modesti in Cina per il consumo di crudo

In Cina, dopo l'accordo con la Ue sulla pubblicazione di duecento indicazioni geografiche da proteggere, il Prosciutto di Parma si sta già facendo largo, anche se con volumi che sono ancora modesti. Le potenzialità di crescita sono però enormi. Non solo nel gigante asiatico ma anche negli altri Paesi dove è presente Alibaba, con vetrine personalizzate tradotte in lingua locale. Terre Ducali si presenta con tutta la sua produzione, che comprende anche lo strolghino e la Spalla di San Secondo, in una fase espansiva per i salumi italiani a base di carne suina, le cui esportazioni, l'anno scorso, sono aumentate del 3,3%, raggiungendo un valore pari a oltre 1,4 miliardi di euro. E lo fa puntando “sulla tradizione e sulla tipicità, perché prodotti come il Salame Felino e il Prosciutto di Parma – prosegue Gherri – hanno una storia secolare”.

L'azienda dopo avere chiuso il 2017 con un fatturato di 26 milioni di euro quest'anno stima ricavi che sfiorano i 30 milioni. I suoi salumi vengono prodotti con materia prima proveniente da allevamenti suinicoli di proprietà. L'obiettivo dell'alleanza con il colosso cinese dell'e-commerce è quello di entrare nei mercati più lontani, come quelli del Far East.

© Riproduzione riservata