Food24

A Roma contaminazioni di cinema e cibo al bistrò Humus

  • Abbonati
  • Accedi
CINECENE

A Roma contaminazioni di cinema e cibo al bistrò Humus

Roma non teme le serate d'inverno, tanto che sarà sulla terrazza sotto le stelle del residence Casa Argileto, nel quartiere Monti, che si svolgeranno le serate organizzate da Humus Bistrot, il locale sottostante inaugurato il mese scorso. Fra questi, le “cinecene” della serie “A qualcuno piace caldo”, un programma che inizierà il 29 novembre, dedicato all'incontro fra cinema e buon mangiare.

L'idea nasce dall'incontro della chef di Humus, Kaba Corapi, con il critico cinematografico Boris Sollazzo.

La prima serata sarà dedicata al tema delle contaminazioni: una delle portate principali, un incontro calabro-giapponese, sarà il Pesce capone alla ghiotta di pere con speziatura giapponese, ispirato da due film d'autore, “Anime nere” di Francesco Munzi, vincitore di nove David di Donatello nel 2015 e che racconta una storia di ‘ndrangheta, e “Lost in translation” di Sofia Coppola, premio Oscar come migliore sceneggiatura nel 2004.

Mentre gli ospiti gusteranno la cena, realizzata in showcooking, saranno proiettati dei brani cinematografici, con la possibilità di confrontarsi e discutere. Il programma è in via di definizione, anche per seguire la disponibilità di ingredienti stagionali per i menù. Ma fra gli “assaggi” già forniti dagli organizzatori c'è un incontro fra la celebre cena di Alberto Sordi in “Un americano a Roma” e quella altoborghese di “Festen”. (Info e prenotazioni: 348 8077168 mail: humus@casaargileto.it - Costo 35 euro)

© Riproduzione riservata