auto in frenata

Ford sconta la ristrutturazione: crollano gli utili

Ford Motor ha subito un calo del 6% circa ieri nel dopo mercato scendendo sotto i 10 dollari sulla scia di una trimestrale con utili e un outlook deludenti. Sul risultato hanno pesato gli oneri da ristrutturazione globale, soprattutto in Europa e Sudamerica, di 1,2 miliardi di dollari

default onloading pic

Ford Motor ha subito un calo del 6% circa ieri nel dopo mercato scendendo sotto i 10 dollari sulla scia di una trimestrale con utili e un outlook deludenti. Sul risultato hanno pesato gli oneri da ristrutturazione globale, soprattutto in Europa e Sudamerica, di 1,2 miliardi di dollari


2' di lettura

Ford Motor ha subito un calo del 6% circa ieri nel dopo mercato scendendo sotto i 10 dollari sulla scia di una trimestrale con utili e un outlook deludenti. Sul risultato hanno pesato gli oneri da ristrutturazione globale, soprattutto in Europa e Sudamerica, di 1,2 miliardi di dollari. Al 30 giugno scorso – secondo quanto ricorda Radiocor – il gruppo di Detroit (Michigan) ha messo a segno utili attribuibili ai soci per 148 milioni di dollari, in calo da quasi 1,1 miliardi dello stesso periodo dell’esercizio precedente. Al netto di voci straordinarie gli utili per azione si sono attestati a 28 centesimi contro stime per 31 centesimi. I ricavi sono calati a 38,85 miliardi da 38,92.

LEGGI ANCHE / Tesla delude ancora: da gennaio il titolo ha perso il 22%

«Arrivati a metà di questo anno, siamo contenti dei progressi che stiamo facendo per rendere le nostre attività più dinamiche e redditizie», ha dichiarato in una nota il Ceo e presidente Jim Hackett. «È un momento di cambiamento profondo nel nostro settore, Ford ha opportunità incredibili per soddisfare i clienti, innovare e collaborare in modi nuovi e creare valore», ha aggiunto.

LEGGI ANCHE / I colossi in rosso

Per la prima volta da oltre tre anni, le attività automotive hanno registrato per il secondo trimestre di fila un Ebit in aumento (+19% a 1,4 miliardi) grazie soprattutto alla forza di truck e Suv nel mercato Nord Americano. Ford ha detto di aspettarsi un Ebit di 7-7,5 miliardi di dollari contro quello da 7 miliardi del 2018. «L’intervallo indicato», si legge nel comunicato, «presuppone una forza ulteriore di alcuni fattori di mercato e un miglioramento sui costi, specialmente in Nord America, Cina ed Europa».

Gli utili per azione pro forma sono visti a 1,20-1,35 dollari da 1,30 dollari dell’esercizio precedente. Il consenso era per 1,39 dollari ad azione. Il range, ha spiegato l’azienda, implica un’aliquota del 18-20% contro quella del 10% del 2018. Le spese per capitale dovrebbero rimanere in linea a quelle dell’anno prima, intorno ai 7,7 miliardi. In attesa dei conti, arrivati ieri a mercati Usa chiusi, il titolo Ford aveva chiuso in rialzo dell’1,57% a 10,33 dollari con una capitalizzazione di 41,2 miliardi di dollari. Da gennaio è salito del 35% e negli ultimi 12 mesi ha perso oltre il 2%.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti