beauty device

Foreo lancia Luna 3 e apre un nuovo sito produttivo a Shanghai

di Marika Gervasio


2' di lettura

Non appena il marchio ha pubblicato il countdown del lancio del nuovo prodotto sul proprio sito online, le liste d’attesa sono state prese d’assalto e sono state chiuse nel giro di 48 ore con 75mila prenotazioni. Tanto che, per rispondere a questa domanda (e alle successive), il brand svedese di bellezza e benessere Foreo ha annunciato l’apertura di un nuovo stabilimento di produzione a Shanghai, in affiancamento a quello già esistente, raddoppiando anche il personale addetto alla produzione.

La novità in questione si chiama Luna 3, il primo device sul mercato che combina una pulizia ultra delicata e igienica a una varietà di massaggi rassodanti mirati. Il tutto gestibile e modulabile tramite l’app Foreo For You.

Disponibile sul sito web di Foreo e in anteprima nelle Profumerie Douglas, la spazzola per la pulizia del viso in silicone ultra igienico, mette a disposizione le pulsazioni T-Sonic migliorate e fino a 650 utilizzi con una sola ricarica via Usb. Il nuovo dispositivo top di gamma dispone inoltre di “dentini” il 30% più lunghi per i punti più difficili da raggiungere e per una pulizia dei pori ancora più profonda e il 25% più morbidi; una testina di pulizia il 30% più ampia; una superficie di pulizia maggiore offre una pulizia ancora più efficace.

La connessione alla App permette impostazioni personalizzate e diverse varietà di massaggio rassodante. Luna 3 è disponibile in tre varianti per tre diversi tipi di pelle: normale, sensibile e mista.

«Le ricerche dimostrano oltre il 50% dei 25-34enni interessati al proprio aspetto sono maggiormente interessati all'utilizzo di prodotti personalizzati, in quanto si allineano perfettamente alla loro definizione di bellezza - spiega Dalia Fernandez, product marketing manager di Foreo -. Noi vogliamo cavalcare questa tendenza. Per questo Luna 3 è collegato all’app Foreo For You, così da consentire ai clienti più opzioni per personalizzare il più possibile la loro esperienza».

E aggiunge: «Attualmente, nel mondo, viene venduto un dispositivo Luna ogni 2 secondi. Abbiamo recentemente aperto un nuovo stabilimento per soddisfare la richiesta di ordini di Luna 3 per il resto dell'anno e non possiamo che attendere il feedback dei nostri clienti in merito a questo ultimo lancio».

Il brand - che oggi conta 20 milioni di clienti consumatori - è nato dall’idea del suo fondatore, lo svedese di origine bosniaca Filip Sedic, sei anni fa: «Mia moglie Ivana - racconta - è sempre stata una grande appassionata di skincare. Nel 2012 ha iniziato ad utilizzare un noto brand di spazzole per il viso per scoprire che il prodotto cosiddetto “migliore” non faceva che peggiorare la sua pelle. Dopo un'analisi dettagliata non riuscivo a capire come questo prodotto potesse donare risultati migliori di quelli ottenibili con il semplice lavaggio a mano: la testina in nylon favoriva il trasporto dei batteri, ed era chiaramente troppo abrasiva. Con nostra grande sorpresa, non esisteva alcuna alternativa più delicata, quindi abbiamo pensato di crearla noi stessi».





Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti