Mostre e Eventi

Forlì: gli anni ruggenti del Déco

di A. G.

Alberto Martini Ritratto di Wally Toscanini 1925 pastello su carta, 131 x 204 cm collezione privata

1' di lettura

Una Wally Toscanini, ritratta da Alberto Martini, adagiata e coperta di perle e tessuti color oro. E poi le donne di Tamara De Lempicka, mondane e remote. E ancora sculture, ceramiche e oggetti di arredo, tutti esposti ai Musei San Domenico di Forlì fino al 18 giugno prossimo, nella mostra ART DÉCO. Gli anni ruggenti in Italia.
L'esibizione esplora il Déco, movimento artistico che domina la scena internazionale dalla fine della guerra alla crisi del 1929. Un decennio caratterizzato da una borghesia che ricerca il lusso e il piacere e che traduce queste aspirazioni in oggetti d'arte, abiti, gioielli, pezzi d'arredo dal gusto geometrico.

Lo stile Déco esce dall'ambito strettamente artistico e influenza la moda, l'ambiente urbano, l'architettura (come nel caso del Chrysler Building di New York) ma anche il cinema e la letteratura come nelle atmosfere de Il grande Gatsby di Fitzgerald.
La mostra di Forlì si concentra sopratutto sul Déco italiano e sulla sua specificità. In mostra, esposti secondo quindici diversi percorsi tematici, opere di Adolfo Wildt, Fortunato Depero Giacomo Balla, Galileo Chini, Felice Casorati, Anselmo Bucci e del'architetto Gio Ponti.

INFORMAZIONI
ART DÉCO. Gli anni ruggenti in Italia
La mostra è curata da Valerio Terraroli, con la collaborazione di Claudia Casali e Stefania Cretella, ed è diretta da Gianfranco Brunelli. Comitato scientifico presieduto da Antonio Paolucci.
DOVE: Forlì, Musei San Domenico
QUANDO: fino al 18 giugno 2017
BIGLIETTO: interno 12 euro, ridotto 10 euro

Loading...
Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti