MOTORSPORT ELETTRICO

Formula E, la prima gara della stagione a New York. Vince Buemi su Nissan

Il capolista Jean-Eric Vergne su DS chiude a zero punti

di Corrado Canali


default onloading pic

2' di lettura

Si parte per la prima gara con la pole position di Sebastien Buemi su Nissan che è affiancato da Pascal Wehrlein su Mahindra. Attardati i piloti con le migliori possibilità divittoria finale per una gara che come al solito si svolge per 45 minuti più un giro.

Parte bene Evans che salta Wehrlein, ma è subito bagarre che costringe Vergne a rientrare ai box per farsi sostituire il musetto che gli fa perdere diverse posizioni. Il migliore dei pretendenti al titolo in gara è Luca di Grassi che è comunque soltanto al 10 posto. Felipe Massa su Venturi partito ultimo scala posizioni fino alla dodicesima posizione, mentre Buemi resta in testa seguito da Lynn il pilota svizzero su Jaguar il compagno di squadra di Evans che in decima posizione fa un leggero passo avanti in classifica.

In terza posizione Alexander Sims su Bmw, quarto Daniel ABT su Audi. Bird viene penalizzato con 10 secondi per la bagarre iniziale, mentre quasi tutti i piloti recuperano energia con l'attack mode. Il pilota in testa alla classifica Jean-Eric Vergne è soltanto diciottesimo. Problema ad Alexander Lynn che perde posizioni e rallenta di colpo e deve riturarsi.

PER SAPERNE DI PIÚ - Speciale Formula E: gare, macchine e tecnologie

Entra la safety car per liberare la pista della vettura di Lynn. Pubblico delle grandi occasioni per la prima gara della Formula E. Perde posizioni ABT fino alla nona posizione che viene passato anche dal compagno di squadra Lucas di Grassi. Scatenato Evans il più combattivo in pista oltre che terzo assoluto.

Colpi di scena a non finire mentre Vergne è in 14 posizione ma fa segnare il giro più veloce che potrebbe fargli conquistare un punto a patto che alla fine rientri nei primi dieci. Si avvicina alle posizioni di testa Felix Da Costa su Bmw. Tira fuori le unghie Di Grassi che guadagna la sesta posizione utile per la classifica. Vergne 11 è ad un passo dall'entrare nei primi dieci.

Occasione per Evans che in caso di vittoria di potrebbe avvicinare di molto al capolista Vergne. Ma Evans improvvisamente rallenta per problemi alla sua Jaguar, mentre Vergne faticosamente riesce a guadagnare la decima posizione che gli consente di guadagnare 2 punti compreso il punticino per il giro più veloce in gara.

Ma clamoroso è proprio Vergne per uno dei tanti incidenti di gara con Massa che sembra però il più colpevole visto che dopo aver subito il sorpasso da Vergne lo chiude facendogli perdere la decima posizione, al punto che il francese della DS finisce al 15 posto, ma soprattutto a zero punti.

E' così che Evans secondo nel caotico fine gara, ma soprattutto Di Grassi si avvinano ulteriormente allo steso Vergne. Diventa decisiva l'ultima gara di New York per l'assegnazione del titolo. Dominatore assoluto della prima prova è lo svizzero Sebastien Buemi primo con la Jaguar.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...