E-prix

Formula E: lo stop di due mesi per il Coronavirus

La stagione numero sei del campionato delle monoposto elettriche si ferma per due mesi, a fronte della diffusione del Covid-19.

di Giulia Paganoni

default onloading pic

La stagione numero sei del campionato delle monoposto elettriche si ferma per due mesi, a fronte della diffusione del Covid-19.


2' di lettura

Fia e Formula E hanno deciso di sospendere la stagione 2019/2020 da ora per due mesi, in considerazione della diffusione del Coronavirus e della dichiarazione di pandemia da parte dell'Organizzazione Mondiale della Salute.

Nuovo sistema di classificazione
Il motorsport è parte importante della vita, ma la vita stessa è fondamentale. Per questo arriva lo stop di due mesi del campionato di Formula E che ha anche deciso di implementare un sistema di valutazione tradizionalmente utilizzato nel motorsport: le bandiere. In questo caso, avranno il compito di determinare la gravità o meno della situazione di un determinato periodo e quindi anche la fattibilità di una competizione. Per iniziare, bandiera rossa per le competizioni in programma nei mesi di marzo e aprile, bandiera gialla per maggio e verde per giugno e luglio.

Gli eprix sospesi
Sulla base di quanto comunicato, gli eprix di Sanya (Cina), Roma (Italia), Parigi (Francia), Seoul (Corea del Sud) e Jakarta (Indonesia) non saranno svolti come da calendario iniziale.

Per recuperare le gare annullate, autorità locali, Fia e Formula E stanno lavorando per trovare delle soluzioni, per esempio potrebbero essere due eprix in un weekend (come a New York, penultimo appuntamento della stagione) o altre date, come potrebbe rientrare anche la possibilità di fare una competizione nel circuito di Valencia, dove i team nel mese di ottobre avevano svolto di test di inizio stagione.

Sulla base di quanto comunicato, gli eprix di Sanya (Cina), Roma (Italia), Parigi (Francia), Seoul (Corea del Sud) e Jakarta (Indonesia) non saranno svolti come da calendario iniziale.

Per recuperare le gare annullate, autorità locali, Fia e Formula E stanno lavorando per trovare delle soluzioni, per esempio potrebbero essere due eprix in un weekend (come a New York, penultimo appuntamento della stagione) o altre date, come potrebbe rientrare anche la possibilità di fare una competizione nel circuito di Valencia, dove i team nel mese di ottobre avevano svolto di test di inizio stagione.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti