AnalisiL'analisi si basa sulla cronaca che sfrutta l'esperienza e la competenza specifica dell'autore per spiegare i fatti, a volte interpretando e traendo conclusioni al servizio dei lettori. Può includere previsioni di possibili evoluzioni di eventi sulla base dell'esperienza.Scopri di piùdiagnostica

Forti vendite su Diasorin, pesano indagini della Procura di Pavia

Gli investitori preferiscono vendere le azioni della società, aspettando maggiore chiarezza sul fronte giudiziario. L'azienda sostiene la propria correttezza

di Eleonora Micheli

default onloading pic

Gli investitori preferiscono vendere le azioni della società, aspettando maggiore chiarezza sul fronte giudiziario. L'azienda sostiene la propria correttezza


1' di lettura

Diasorin in coda al Ftse Mib. I titoli sono arrivati a cedere oltre il 5%, dopo che ieri avevano già lasciato sul parterre l’1,8%.
Gli investitori sono cauti sull’azienda di diagnostica, dopo le notizie di ieri sulle indagini nei confronti dell’amministratore delegato, Carlo Rosa, e dei vertici della Fondazione IRCCS San Matteo di Pavia nell'ambito delle indagini riguardanti l'accordo tra l'istituto e l’azienda per lo sviluppo di test sierologici e molecolari per la diagnosi dei contagi da Covid-19.

La Procura della Repubblica di Pavia ha disposto l’esecuzione di diverse perquisizioni domiciliari e locali nei confronti dei diversi soggetti indagati per turbata libertà del procedimento di scelta del contraente e peculato. Dal canto suo, ieri stesso, Diasorin ha ribadito di avere agito con correttezza e così ha comunicato di riporre piena fiducia nell’esito degli accertamenti che saranno svolti dall’Autorità Giudiziaria. L’azienda ha anche ricordato che la decisione con la quale il Tar per la Lombardia aveva annullato tale accordo, sulla base dei medesimi rilievi attualmente posti a fondamento dell’ipotesi investigativa della Procura di Pavia, è stata sospesa nella sua efficacia da parte del Consiglio di Stato. D’altra parte, hanno commentato i trader, nell’attesa che la situazione giudiziaria sia più chiara, gli investitori preferiscono alleggerire le posizioni.
Le Diasorin da marzo a maggio, hanno più che raddoppiato il proprio valore, passando da circa 100 euro a un massimo di 209 euro toccato a inizio maggio, sulla spinta proprio dei test sierologici che produce la società. Tuttavia da maggio hanno battuto in ritirata, tornando ben al di sotto dei 200 euro per azione.

(Il Sole 24 Ore Radiocor)

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti