ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùAutomotive

Forti vendite sul settore auto europeo, pesa la crisi dei chip

Mercedes Benz ha annunciato un calo dei volumi del 30% nel terzo trimestre e Stellantis ha chiuso lo stabilimento di Vienna fino al 31 dicembre

di Andrea Fontana

(Tomasz Zajda - stock.adobe.com)

1' di lettura

(Il Sole 24 Ore Radiocor) - Il settore auto è tra i più penalizzati della giornata di Borsa in tutta Europa con i titoli dei grandi costruttori che viaggiano quasi tutti in fondo ai rispettivi listini: Stellantis a Milano (-4,2% a Parigi), -4,3% Renault sul Cac40, a Francoforte -3,3% Bmw, -3,2% Volkswagen e -2,4% Daimler. La pressione sui titoli sembra arrivare dalle nuove preoccupazioni sulle forniture dopo che Mercedes Benz ha annunciato un calo del 30% dei volumi di vendita globali nel terzo trimestre dovuto alla carenza di semiconduttori: il calo è stato più accentuato sul mercato tedesco (-46,6%), ma anche nelle altre aree la contrazione è consistente (-38,2% in Europa, -32,6% in Cina, -19,6% negli Stati Uniti).

Stellantis chiude Vienna fino al 31 dicembre 2021

Anche Stellantis ha annunciato la sospensione della produzione nello stabilimento di Vienna dal 18 ottobre al 31 dicembre a causa della mancanza di chip. «Tutta l'industria mondiale dell'auto si trova in una situazione eccezionale a causa della crisi sanitaria di Covid-19», ha indicato la società in una nota, aggiungendo che «la produzione riprenderà il 2 gennaio 2022» con i lavoratori che saranno posti in cassa integrazione. I dipendenti dello stabilimento di Vienna - che lavora per i marchi Alfa Romeo, Citroen, Fiat, Jeep, Lancia, Opel e Peugeot - sono circa 460. Intanto la Federazione nazionale dei distributori auto in Brasile (Fenabrave) ha diffuso i dati sulle immatricolazioni di settembre che hanno registrato un calo del 32,3% rispetto allo stesso mese del 2020 per quanto riguarda le auto e dell'11,7% per i veicoli commerciali leggeri per un saldo complessivo di -28% per le due categorie.

Loading...


Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti