cernobbio

Forum Ambrosetti: le videointerviste

Il racconto in prima persona dei protagonisti dell’annuale incontro in riva al lago di Como. Quest’anno in versione ridimensionata a causa del coronavirus

default onloading pic
(ANSA)

Il racconto in prima persona dei protagonisti dell’annuale incontro in riva al lago di Como. Quest’anno in versione ridimensionata a causa del coronavirus


8' di lettura

Le voci di imprenditori, manager, economisti. Raccolte a Cernobbio (Como) in occasione dell’annuale Forum The European House Ambrosetti. I temi? Innovazione, green economy, infrastrutture. Le chiavi per una ripartenza post-Covid.

Giovannini: poca coerenza in Italia sul green new deal

“Ogni anno in Italia vengono pagati 19 miliardi di euro a famiglie e imprese per sussidi dannosi per l'ambiente”, spiega Enrico Giovannini, a margine dell'annuale Forum a Cernobbio. “È evidente che prima di destinare risorse per il green new deal, sia necessario lavorare su questo”. I temi su cui bisogna insistere, aggiunge Giovannini, sono le infrastrutture strategiche, la coerenza delle politiche sui fondi nazionali e internazionali, la lotta alle disuguaglianze. L'intervista di Rosalba Reggio.

Giovannini: poca coerenza in Italia sul green new deal

Mastercard: con il lockdown 2 milioni di consumatori in più online

A margine del Forum The European House Ambrosetti parla Michele Centemero, country manager di Mastercard. “L'obbligata permanenza a casa ha cambiato le abitudini degli italiani. C'è stato un incremento dei pagamenti digitali e 2 milioni di consumatori in più hanno fatto acquisti online: sono stati venduti tanti corsi a distanza, abbonamenti a canali di approfondimento, sono cresciute le donazioni e le esperienze virtuali come le visite ai musei. Gli italiani hanno poi riscoperto i piccoli borghi del Paese, i luoghi meno turistici e più familiari, i piccoli hotel. Il tutto privilegiando spesso l'auto: il noleggio è passato da una quota del 9% al 17% del totale degli altri mezzi di trasporto. L'intervista di Rosalba Reggio.

Mastercard: con il lockdown 2mln di consumatori in più online

Auto elettrica: oggi il caricatore dialoga con la rete

A margine del Forum The European House Ambrosetti, parla Carlalberto Guglielminotti, amministratore delegato di Engie EPS: “L'auto elettrica registra un trend di grande crescita anche in Italia. Ma per penetrare il mercato pienamente servono infrastrutture e tecnologia. Se oggi fosse elettrico anche solo il 10% del parco macchine italiano, pari a 38 milioni di veicoli, la carica di queste autovetture comporterebbe un consumo pari a 55 gigawatt, che corrisponde alla potenza massima mai raggiunta dal sistema elettrico italiano. È per questo che con FCA abbiamo inventato una nuova tecnologia in grado di far caricare le batterie delle auto da qualsiasi presa, senza ristrutturare l'impianto elettrico, come richiesto dalla norma di riferimento”. L'intervista di Rosalba Reggio.

Auto elettrica: oggi il caricatore dialoga con la rete

Gibelli: nei prossimi mesi -20% la domanda di trasporto pubblico

“L'accordo raggiunto per consentire ai mezzi pubblici di viaggiare con l'80% della capienza massima - spiega Andrea Gibelli, presidente FNM, rappresenta il punto di incontro tra le esigenze di sicurezza e quelle di mobilità delle persone. Adottando una serie di misure legate alla segnaletica, al ricambio d'aria e al traffico di passeggeri, infatti, si può garantire un trasporto sicuro. Certamente i numeri non saranno più quelli pre-Covid, che registravano 16 milioni di viaggiatori al giorno e 5,4 miliardi di viaggi all'anno. Alla luce dello smart working e della differenziazione degli ingressi nei luoghi di lavoro ci aspettiamo una flessione del 20% della domanda di trasporto pubblico”. L'intervista di Rosalba Reggio.

Gibelli: nei prossimi mesi -20% la domanda di trasporto pubblico

Cisco: nel lockdown la rete ha retto bene

A margine del forum di The European House Ambrosetti, parla Agostino Santoni, amministratore delegato di Cisco Italia. “La rete ha dimostrato di unire le persone e quello che è successo a causa della pandemia costringerà a serie riflessioni. Sul lavoro, per esempio, sarà necessario un focus su 4 temi strategici: le persone, i processi, le tecnologie e le regole. Ma anche la scuola cambierà, durante l'isolamento forzato, infatti, scuole e università si sono mosse per garantire la prosecuzione dell'attività didattica, che è stata possibile grazie alla rete”. L'intervista di Rosalba Reggio.

Cisco: nel lockdown la rete ha retto bene

Microsoft: in 2 mesi la svolta digitale di 2 anni

A margine del forum di The European House Ambrosetti, a Cernobbio, parla Silvia Candiani, amministratore delegato di Microsoft Italia. “L'Italia ha dimostrato una buona capacità di adattamento durante la pandemia. Nel Paese si è passati da 500mila persone che lavoravano da remoto a 8 milioni. Adesso però servono più investimenti per modernizzare la PA e incentivare per il digitale le piccole e medie imprese italiane”. L'intervista di Rosalba Reggio

Microsoft: in 2 mesi la svolta digitale di 2 anni

Riccardo Illy: non c'è motivo per non usare il Mes

“Gli interventi ci sono stati, ma la norma non era adeguata perché ha consentito che arrivassero risorse anche a chi non ne aveva bisogno”. L'imprenditore Riccardo Illy commenta così parte degli interventi a sostegno degli imprenditori e dei lavoratori nel periodo più difficile dell'epidemia da Covid 19. “Sul Mes non capisco le resistenze, non c'è motivo per non utilizzarlo. Anche dal Recovery Fund mi arrivano segnali sconfortanti. Al Paese servono riforme di lungo periodo ma ma temo che i politici non le faranno perché saranno concentrati solo sulla propria rielezione”. L'intervista di Rosalba Reggio.

Riccardo Illy: non c'è motivo per non usare il Mes

IBM: prendere la pandemia come un'opportunità

A margine del forum The European House Ambrosetti parla Enrico Cereda, presidente e amministratore delegato di IBM Italia. “Non bisogna perdere l'occasione di approfittare dell'accelerazione che la tecnologia ha avuto durante il lockdown, perché è grazie ad essa che le imprese hanno potuto continuare a lavorare. Adesso però bisogna investire sulla formazione - scuola, università ma anche formazione continua professionale -, bisogna avere un piano industriale chiaro che identifichi i settori sui quali mettere risorse, modernizzare la PA, che deve essere sempre più vicina ai cittadini grazie alle tecnologie esponenziali”. L'intervista di Rosalba Reggio .

IBM: prendere la pandemia come un'opportunità

SNAM: in 5 anni 1,5 miliardi sulla transizione energetica

A margine del forum The European House Ambrosetti, a Cernobbio, parla Marco Alverà, amministratore delegato di SNAM. “De 6,5 miliardi di euro del piano quinquennale di investimenti, 1,5 mld saranno destinati alla transizione energetica. Gli altri serviranno invece a riaggiornare le reti tradizionali, che sono già in grado di andare a idrogeno, quindi indirettamente anche il resto degli investimenti riguarderà la sostenibilità ambientale. Siamo convinti che l'idrogeno verde sarà il futuro e adesso anche molti Paesi europei prevedono piani su questa energia del futuro”. L'intervista di Rosalba Reggio.

SNAM: in 5 anni 1,5 miliardi sulla transizione energetica

SIMEST: entro fine anno 1,3 mld per l'export delle PMI

A margine del forum di The European House Ambrosetti, parla Pasquale Salzano, presidente di Simest. “Le imprese italiane devono andare all'estero ma con la conoscenza adeguata dei Paesi sui quali decidono di aprire nuovi business, servono quindi studi di fattibilità e temporary manager, ma anche risorse economiche. Simest risponde a questa esigenza con prodotti di grande impatto: finanziamenti fino al 50% a fondo perduto e linee di credito al 10% del tasso europeo, quindi allo 0,08%, senza l'obbligo di fornire garanzie, né fideiussioni bancarie”. L'intervista di Rosalba Reggio.

SIMEST: entro fine anno 1,3 mld per l'export delle PMI

DXT: il ruolo dell'Europa nel rapporto tra Cina e Usa

A margine del Forum The European House Ambrosetti parla Mauro Ferrari, presidente e amministratore delegato di DXT e professore di Farmaceutica all'Università di Washington. “Il covid ci ha insegnato che solo lavorando insieme e collaborando tra gli stati si può risolvere il problema della pandemia, e che solo risolvendo il problema ovunque nel mondo, si può debellare la malattia. Ma questa epidemia ci ha anche fatto capire che nello scontro tra Cina e Stati Uniti il ruolo dell'Europa è fondamentale, per non dover fare scelte difficili e dolorose che creerebbero pesanti conseguenze nel futuro di tutti”. L'intervista di Rosalba Reggio.

DXT: il ruolo dell'Europa nel rapporto tra Cina e Usa

“Enel motore nella trasmissione dei modelli di economia circolare”

A margine del forum di The European House Ambrosetti, parla Michele Crisostomo, presidente Enel. “Il covid ha aumentato la percezione della natura e ci ha permesso di apprezzare di più una traiettoria, verso l'economia sostenibile, iniziata prima della pandemia. La mancanza di nucleare e la scarsità di risorse avevano già spinto il Paese verso l'energia rinnovabile. Oggi le imprese hanno capito che seguire modelli di economia circolare aumenta la competitività e non rappresenta dunque un costo.” L'intervista di Rosalba Reggio.

"Enel motore nella trasmissione dei modelli di economia circolare"

Maroni: torno in politica per portare avanti il progetto di autonomia

A margine del forum organizzato da The European House Ambrosetti, parla Roberto Maroni. “Salvini ha fatto quello che io e Bossi non siamo riusciti a fare, ha portato la lega a percentuali mai viste, ma non basta, serve un progetto, una strategia. La questione settentrionale non è per nulla abbandonata. Che progetto ha la lega oggi per l'Italia, ma soprattutto per il Nord? Torno in politica per completare il progetto di autonomia iniziato nel 2017 con Luca Zaia”. L'intervista di Rosalba Reggio

Maroni: torno in politica per portare avanti il progetto di autonomia

Cottarelli: se non è necessario non si cambia la Costituzione

A margine del forum organizzato da The European House Ambrosetti a Cernobbio, parla Carlo Cottarelli, direttore dell'Osservatorio sui Conti Pubblici Italiani presso l'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. “Sono contrario a questa riforma sul taglio dei parlamentari, non è un modo per fare efficienza e comunque la Costituzione non si cambia se non per riforme fondamentali. Oggi è bene concentrarsi sulla crescita del Paese e approfittare dei finanziamenti della BCE, del Recovery Fund, del Sure e, speriamo del Mes. Ma i soldi vanno spesi bene, serve un debito buono, come ha detto Draghi, perché solo facendo riforme che ci faranno crescere potremo risolvere, pian piano, il problema del debito”. L'intervista di Rosalba Reggio

Cottarelli: se non è necessario non si cambia la Costituzione

Fornero: nei numeri le false promesse di Quota 100

A margine del forum organizzato da The European House Ambrosetti, a Cernobbio, parla Elsa Fornero, professoressa di Economia presso l'Università di Torino. “Chi aveva promesso tre nuovi occupati per ogni lavoratore in uscita con Quota100, ha fatto solo slogan elettorali. E' necessario pensare al lavoro, ma al lavoro inclusivo, quindi donne, giovani, ma anche lavoratori anziani che si cerca di spingere fuori dal mondo del lavoro. Il tema delle pensioni è un tema serio, complesso, che va affrontato da un punto di vista economico, non politico: se il lavoro funziona, anche le pensioni funzionano. L'intervista di Rosalba Reggio.

Fornero: nei numeri le false promesse di Quota 100

Pasini: per la siderurgia risorse dal Recovery Fund

A margine del forum organizzato da The European House Ambrosetti, parla Giuseppe Pasini, presidente di Confindustria Brescia e del Gruppo Feralpi. “Le misure messe in atto dal Governo hanno tamponato il periodo del lokcdown, ma poco è stato fatto per la ripresa della domanda. Nel bresciano molte imprese dell'automotive, per esempio, stanno soffrendo. Sulla siderurgia ci aspettiamo risorse dal Recovery Fund per fare il necessario rilancio del settore”. L'intervista di Rosalba Reggio

Pasini: per la siderurgia risorse dal Recovery Fund

Catalfo: risorse in capitale umano e nuove competenze

A margine del forum organizzato da The European House Ambrosetti a Cernobbio, parla il ministro del Lavoro Nunzia Catalfo. “Le risorse che arriveranno andranno investite anche in nuove competenze per coprire i posti di lavoro che si creeranno come conseguenza degli investimenti. Bisogna puntare sul capitale umano, con meno politiche passive e più politiche attive. Per far questo, abbiamo un piano per l'inserimento di lavoratori giovani e donne, un fondo sulle nuove competenze e un osservatorio sul mondo del lavoro”. L'intervista di Rosalba Reggio.

Catalfo: risorse in capitale umano e nuove competenze

Philip Morris : investimenti digitali al sud di decine di milioni di euro

A margine del Forum organizzato da The European House Ambrosetti, parla Marco Hannappel, presidente e amministratore delegato di Philip Morris Italia. “L'Italia ha una elevata attrattività per le sue importanti filiere ed è il primo produttore europeo di tabacco. Il primo investimento di Philip Morris, infatti, risale al 1963. In Italia, poi, c'è il più grande stabilimento e il gruppo compra il 100% del tabacco prodotto da Coldiretti, con un accordo quadro che garantisca stabilità. A breve, inoltre, investiremo in digitale decine di milioni di euro al Sud”. L'intervista di Rosalba Reggio

Philip Morris : investimenti digitali al sud di decine di milioni di euro

Marcegaglia: risorse per progetti coordinati e di lungo termine

A margine del forum organizzato a Cernobbio da The European House Ambrosetti, parla Emma Marcegaglia, amministratore delegato di Marcegaglia Steel. “E' importante che il governo non sprechi le risorse che arriveranno per sussidi a breve termine. Servono interventi che consentano una crescita duratura del Paese. Le priorità sono quelle che ha indicato anche l'Europa: green deal, digitalizzazione, infrastrutture, formazione ed educazione”. L'intervista di Rosalba Reggio.

Marcegaglia: risorse per progetti coordinati e di lungo termine

Aviva: più risparmio degli italiani all'economia italiana

A margine del forum organizzato da The European House Ambrosetti, a Cernobbio, parla Ignacio Izquierdo, amministratore delegato di Aviva Italia. “Dallo studio che abbiamo presentato qui a Cernobbio emerge che l'Italia è 18esima al mondo per Competitività. Una posizione discreta che offre però margini di miglioramento. Sul tema dell'educazione, per esempio, è ultima tra tutti i Paesi del G20. A causa della mancanza di educazione finanziaria, per esempio, l'Italia, che ha un alto risparmio personale delle famiglie, perde così l'opportunità di far rendere il capitale e di dare sostegno all'economia reale”. L'intervista di Rosalba Reggio.

Aviva: più risparmio degli italiani all'economia italiana

Passera: per le PMI investimenti, assunzioni e patrimonializzazioni

A margine del Forum organizzato da The European house Ambrosetti, a Cernobbio, parla Corrado Passera, amministratore delegato di Illimity. “Abbiamo un'opportunità mai vista: l'Italia avrà a disposizione circa 300 miliardi di Euro per far dare una svolta al Paese. Non bisogna sottovalutare la crisi che ci aspetta. Per reagire dobbiamo innanzitutto usare gli strumenti già a disposizione per scatenare l'energia delle imprese. Quindi investimenti, assunzioni e rafforzamento patrimoniale. Bisogna approfittare di Transizione 4.0, dell'Ace, della legge per l'apprendistato. E per le aziende che spingeranno su investimenti, assunzioni e rafforzamento patrimoniale, andrebbero previsti sgravi fiscali”. L'intervista di Rosalba Reggio.

Passera: per le PMI investimenti, assunzioni e patrimonializzazioni

Simontacchi: misure immediate ma riforme decise nel tempo

A margine del forum organizzato da The European House Ambrosetti a Cernobbio, parla l'avvocato Stefano Simontacchi, presidente dello studio BonelliErede. “Perché il Paese torni a crescere servono riforme importanti: fisco, giustizia, pubblica amministrazione. Ma le riforme richiedono tempo, non si possono fare in un paio di mesi. Il governo adesso deve annunciare le riforme e dare le linee guida. Per la riforma del fisco, per esempio, sono equità, certezza e stabilità. Se per le riforme serve del tempo, le misure di sostegno devono essere invece immediate. Ma serve un piano industriale che decida le priorità”. L'intervista di Rosalba Reggio.

Simontacchi: misure immediate ma riforme decise nel tempo

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti