L’assalto alla sede della Cgil

Forza Nuova, Senato approva odg Pd, M5S, Iv e Leu

Dopo i deludenti risultati delle amministrative il centrodestra di è ricompattato nel chiedere al Governo di contrastare tutte le realtà eversive

Forza Nuova, Draghi: stiamo riflettendo sul suo scioglimento

2' di lettura

L’aula del Senato ha approvato l’odg unitario di Pd, M5S, Leu e Iv sullo scioglimento di Forza Nuova, dopo l’attacco alal sede della Cgil in occasione della manifestazione No Pass a Roma. Le 4 mozioni proposte da Pd, Leu, M5s e Italia viva sullo scioglimento dei movimenti neofascisti erano confluite in un unico ordine del giorno, all’esame dell’Aula.

Nell’ordine del giorno, sottoscritto anche dal gruppo delle Autonomie, che resta un atto di indirizzo al governo, l’impegno richiesto è di «valutare le modalità per dare seguito al dettato costituzionale in materia di divieto di riorganizzazione del disciolto partito fascista - si legge nel testo dell’ordine del giorno unitario - e alla conseguente normativa vigente, adottando i provvedimenti di sua competenza per procedere allo scioglimento di Forza nuova e di tutti i movimenti politici di chiara ispirazione fascista, artefici di condotte punibili ai sensi delle leggi attuative della XII disposizione transitoria e finale della Costituzione repubblicana».

Loading...

L’aula del Senato esamina anche la mozione i Fdi contro l’integralismo islamico e altri fenomeni di totalitarismo e una del centrodestra per contrastare tutte le realtà eversive.

Centrodestra ricompattato sulla mozione contro tutte realtà eversive

E proprio su questo tema dunque che il centrodestra si ricompatta, dopo i deludenti risultati delle elezioni amministrative. Ha infatti depositato al Senato una mozione unica per chiedere al governo di «adottare tempestivamente ogni misura prevista dalla legge per contrastare tutte, nessuna esclusa, le realtà eversive che intendano perseguire il sovvertimento dei valori fondamentali dell’ordinamento costituzionale e, di conseguenza, che rappresentano un concreto pericolo per l’impianto democratico». Si chiede inoltre di «dare seguito, con sollecitudine, per quanto di competenza e secondo legge, alle verifiche e agli accertamenti della magistratura in ordine agli episodi del 9 ottobre 2021 richiamati in premessa».

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti