operazioni

Fosun punta su Roma per il real estate

di Paola Dezza

default onloading pic


1' di lettura

A qualche anno di distanza dalla prima acquisizione immobiliare in Italia Fosun cerca il raddoppio. I proprietari di Palazzo Broggi, ex sede di Unicredit in piazza Cordusio acquisita nel 2015 per 345 milioni di euro, puntano su Roma. Secondo insistenti voci di mercato il team del gruppo cinese, che ha in portafoglio investimenti come Club Med e il brand di abbigliamento Caruso, avrebbe fatto un’offerta per un immobile in via Santa Maria in Via di proprietà di Blackstone (e gestito da Kryalos).

L’immobile al momento è occupato da Telecom che qui ha le centraline per servire il Parlamento. Si tratta dunque di un asset affittato con un contratto a lungo termine, categoria di immobili molto ricercata in questo periodo da investitori che vogliono acquistare oggetti già a reddito.
L’offerta di Fosun sarebbe però a sconto rispetto alle pretese del venditore. I cinesi puntano a contrattare, non è detto che Blackstone decida di praticare lo sconto richiesto. Anche perché altri pretendenti sembra si siano fatti avanti.

Loading...

La partita è pertanto ancora aperta, ma indicativa dell’interesse che la capitale sta riscuotendo presso gli investitori internazionali. Tra tutti è il settore hotel quello più vivace, con acquisizioni, ristrutturazioni e conversioni di edifici che cambiano destinazione d’uso in favore proprio dell’ospitalità.

Brand connect

Loading...

Newsletter RealEstate+

La newsletter premium dedicata al mondo del mercato immobiliare con inchieste esclusive, notizie, analisi ed approfondimenti

Abbonati