ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùEnergia

Francia: Edf tornerà al 100% di proprietà dello Stato

Il governo intende fare dell’azienda il pilastro di un massiccio investimento in nuovi reattori nucleari

Una centrale nucleare di Edf in Francia, a Cattenom (Reuters)

2' di lettura

Lo Stato francese vuole rinazionalizzare al 100% Edf, il gigante dell’energia: lo ha annunciato la prima ministra Elisabeth Borne nel suo discorso di politica generale davanti al Parlamento. «Vi confermo oggi - ha detto Borne - l’intenzione dello stato di possedere il 100% del capitale di Edf. Questa evoluzione consentirà a Edf di rafforzare la sua capacità di portare avanti al più presto possibile progetti ambiziosi e indispensabili per il nostro futuro energetico».

Lo Stato francese già controlla Edf con una quota dell’84 per cento, mentre l’1% è dei dipendenti e il 15% sul mercato. Edf a sua volta controlla l’italiana Edison.

Loading...

Edf deve far fronte a ritardi e sforamenti di budget per i nuovi impianti nucleari in Francia e in Gran Bretagna, nonché a problemi di corrosione in alcuni dei suoi reattori ormai vecchi.
Metà dei suoi reattori in Francia sono attualmente fuori servizio.

EDF è stata anche danneggiata dalle norme governative che la costringono a vendere energia ai concorrenti a prezzi scontati. La società ha stimato che le perdite di produzione ridurranno i profitti di 18,5 miliardi di euro e le vendite scontate di energia elettrica le costeranno 10,2 miliardi di euro. Il suo debito dovrebbe aumentare del 40% quest’anno, superando i 61 miliardi di euro.

L’opzione di nazionalizzare completamente EDF era già stata ventilata dal presidente Emmanuel Macron all’inizio dell’anno. Il governo intende fare dell’azienda il pilastro di un massiccio investimento in nuovi reattori nucleari.

«La transizione energetica passa per il nucleare», ha sottolineato Borne.
Dopo le sue dichiarazioni, i titoli Edf quotati alla Borsa di Parigi hanno registrato una improvvisa impennata, salendo di oltre il 5,5%, mentre prima del discorso della prima ministra perdevano il 5 per cento.




Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti