Europa

Francia, si moltiplicano gli assalti ai commissariati di Polizia

Secondo le autorità queste manifestazioni violente sono di natura diversa, non riconducibili alle proteste per un secondo eventuale lockdown

di Redazione Esteri

default onloading pic
(EPA)

Secondo le autorità queste manifestazioni violente sono di natura diversa, non riconducibili alle proteste per un secondo eventuale lockdown


2' di lettura

Gli attacchi ai Commissariati di Polizia. La Francia vive un'altra piccola emergenza, i ripetuti attacchi alle sedi di polizia.
Una quarantina di persone ha attaccato e assediato un commissariato di polizia fuori Parigi. Sono state utilizzate spranghe di ferro e fuochi d'artificio, lanciati come mortai contro l'edificio. Azioni gravi che hanno spinto a nuove richieste per un'azione più dura del governo dopo una serie di attacchi alle forze di sicurezza francesi. Ormai ripetute.
Due agenti poco prima di mezzanotte erano in pausa sigaretta all'esterno del commissariato di Champigny sur Marne, a circa 12 chilometri a est della capitale, quando gli aggressori si sono improvvisamente riuniti e sono entrati in azione. Gli agenti sono riusciti a barricarsi all'interno quando la folla ha iniziato ad attaccare l'ingresso e diversi mezzi della polizia; altri hanno lanciato una raffica di potenti fuochi d'artificio contro lo stabile. Nessuno è rimasto ferito.
Nelle ore successive nel centro della città era stata fermata una persona, ritenuta tra i responsabili, ma poi scagionata dalla procura che sta esaminando i filmati della sorveglianza. Il sindaco della città, Laurent Jeanne, ha spiegato che la polizia potrebbe essere stata presa di mira per rappresaglia dopo un recente incidente con uno scooter.

Varie stazioni di polizia in tutta la Francia sono state prese di mira in simili attacchi quest'anno e la stazione di Champigny sur Marne era già stata colpita, lo scorso aprile, da giovani che brandivano fuochi d'artificio. «Ma erano solo ragazzi che protestavano durante il lockdown” imposto per frenare il coronavirus», ha spiegato il sindaco Jeanne. «Oggi siamo di fronte a qualcosa di completamente diverso, questi volevano ferire due agenti», ha aggiunto.«Non c'è più rispetto per le forze dell'ordine, e purtroppo il governo non e' riuscito a cambiare questa tendenza» ha denunciato Frederic Lagache, del sindacato di polizia dell'Alleanza.

Loading...
Francia, attacchi ai commissariati

Francia, attacchi ai commissariati

Photogallery20 foto

Visualizza

«Sono letteralmente scene di guerra», ha detto alla televisione Bfm, Valerie Pecresse, leader di destra della regione dell'Ile de France che comprende Parigi, mentre visitava la stazione di Champigny. «Il ministro dell'Interno deve aumentare il numero di agenti nei quartieri più duramente colpiti dalla criminalità organizzata», ha aggiunto.


Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti