0/0Europa

François Fillon (Ler Républicains)

Ansa

Il personaggioIn politica da sempre, appassionato di automobilismo e alpinismo, ha 62 anni ed è il tipico rappresentante del conservatorismo cattolico di provincia (è originario della Sarthe). A suo tempo seguace del “gollismo sociale” di Philippe Séguin, è stato più volte ministro (nei Governi di Edouard Balladur e Alain Juppé) prima di diventare premier durante i cinque anni di presidenza Sarkozy (tra il 2007 e il 2012). Ha vinto a sorpresa le primarie della destra (Les Républicains) battendo prima Sarkozy e poi Juppé. In questi giorni è sotto attacco (e oggetto di una indagine della magistratura) perché la moglie Penelope è stata a lungo retribuita come assistente parlamentare (prima del marito e poi del suo supplente) e si sospetta che si trattasse di un lavoro fittizio.

Il programma
Fillon prevede tagli alla spesa pubblica per 100 miliardi in cinque anni, con la riduzione di 500mila posti nella funzione pubblica (l'8% del totale). L'orario di lavoro dei dipendenti pubblici verrebbe inoltre portato a 39 ore e il calcolo della loro pensione allineato a quello dei lavoratori del settore privato. Verrebbe abolito l'orario legale di 35 ore (mantenendo il solo limite europeo di 48 ore), affidandone la fissazione ai negoziati aziendali (eventualmente con referendum). Il candidato della destra – che nei sondaggi è al secondo posto con il 21-22% - immagina di portare l'età pensionabile a 65 anni (dai 62 attuali) e 50 miliardi di alleggerimenti fiscali e contributivi per imprese (40 miliardi) e famiglie.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti