ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùVino

Frescobaldi, shopping negli Usa per il Pinot nero dell’Oregon

La casa vinicola Marchesi Frescobaldi ha annunciato di aver rilevato Domaine Roy & fils: etichetta chiave per la produzione di Pinot Nero nell’Oregon, negli Stati Uniti

di Silvia Pieraccini

2' di lettura

La storica casa vinicola Marchesi Frescobaldi “esce” dalla cara Toscana, dove finora aveva concentrato le proprietà (a parte l’incursione’ nel Collio), e approda in Usa, in uno degli Stati – l’Oregon – riconosciuto come uno dei migliori al mondo per la coltivazione del Pinot nero. E infatti Frescobaldi ha acquisito la maggioranza di una piccola e giovane tenuta (è stata fondata nel 2012), Domaine Roy & fils, che si trova nella Willamette valley densa di aziende vinicole (ce ne sono circa 800) e possiede vigneti a Pinot nero (14 ettari) e Chardonnay (2 ettari), tutti biologici.

Il fatturato dell’azienda americana, secondo le stime Datanyze, è di 3,5 milioni di dollari. Il valore dell’operazione non è stato reso noto. Il closing avverrà entro la prossima settimana. «A questo punto della nostra espansione abbiamo colto l'opportunità di acquisire la stupenda tenuta Domaine Roy & fils nell'Oregon – afferma il presidente Lamberto Frescobaldi - una delle migliori regioni al mondo per la coltivazione del Pinot nero. Diventare parte di questa comunità è un sogno che diventa realtà».

Loading...

Il fondatore Marc_Andrè-Roy, che ora resterà in azienda come consigliere di amministrazione e azionista di minoranza, accoglie i nuovi proprietari a braccia aperte: «La storia della famiglia Frescobaldi nel mondo del vino e l’impegno all'eccellenza – afferma – sono perfettamente allineati alla nostra visione e ai nostri valori. Crediamo che questa partnership manterrà e eleverà ancora di più il prestigio di Domaine Roy & fils».

Molte annate della tenuta hanno ricevuto grandi riconoscimenti e ottimi punteggi. La sede aziendale comprende uffici, ospitalità, cantina di vinificazione e affinamento. Per Frescobaldi lo sbarco in America rappresenta un passo strategico: il gruppo fiorentino, tra i primi 15 produttori italiani di vino per fatturato con 153 milioni di euro nel 2022 (+17%), possiede una dozzina di tenute nelle aree più vocate della Toscana (circa 1.500 ettari di vigneti) e una in Friuli.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti