partnership

Furla debutta nel mondo dei profumi con Mavive

L’azienda di pelletteria e accessori prosegue nella sua strategia di posizionamento lifestyle, diversificando ulteriormente la propria offerta ed entrando per la prima volta nel settore beauty

di Marika Gervasio

2' di lettura

Furla si affaccia sul mondo del profumo. L’azienda di pelletteria e accessori fondata a Bologna nel 1927 da Aldo Furlanetto ha infatti siglato un accordo di licenza con Mavive, creata nel 1986 da Massimo Vidal e nata dall’azienda familiare Vidal Profumi, per la produzione e distribuzione mondiale della prima fragranza a marchio Furla.

Grazie a questa partnership Furla - che ha chiuso il 2018 con un giro d'affari che ha toccato i 513 milioni di euro e una incidenza dell'export pari all'85% - prosegue nella sua strategia di posizionamento lifestyle, diversificando ulteriormente la propria offerta ed entrando per la prima volta nel settore beauty.

Loading...

L’iniziativa imprenditoriale familiare risalente al secolo scorso e i valori dell'eccellenza produttiva e della ricerca radicate in una profonda cultura del made in Italy accomunano le due realtà.

«Per Furla entrare nel settore beauty è strategico nell'ottica di diversificare e rafforzare il posizionamento lifestyle del marchio.
La creazione di un nuovo profumo porterà il nostro marchio ancora più vicino al nostro pubblico in tutto il mondo sottolineando l'eleganza gioiosa e la positività che caratterizzano Furla e le sue collezioni.
Il profumo è qualcosa di sottile e impalpabile che completa e definisce lo stile personale, una vera arte di cui Mavive è maestra.
Sono certo che attraverso questa collaborazione raggiungeremo un risultato nel quale ci riconosceremo pienamente e che ci darà grandi soddisfazioni» ha dichiarato Alberto Camerlengo, ceo del gruppo presente in 100 Paesi con 490 negozi monomarca, una rete distributiva di oltre mille punti vendita e importanti canali in forte sviluppo come l'e-commerce e il travel retail.

«È con viva soddisfazione che annunciamo la firma del contratto di licenza con Furla che porterà alla creazione della prima linea di profumi di uno tra i più apprezzati e prestigiosi brand italiani di pelletteria nel mondo. È stato per me un onore collaborare con un'azienda che diffonde da quasi 100 anni un messaggio di qualità, creatività e italianità e sono certo che il profumo Furla arricchirà ancora di più l'immagine creata in tanti anni di lavoro e dedizione» ha commentato Massimo Vidal, ceo di Mavive che opera in più di 90 Paesi con un volume d’affari che l’anno scorso ha superato i 60 milioni con un'incidenza dell’export del 62%.

Riproduzione riservata ©

Consigli24: idee per lo shopping

Scopri tutte le offerte

Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link, Il Sole 24 Ore riceve una commissione ma per l’utente non c’è alcuna variazione del prezzo finale e tutti i link all’acquisto sono accuratamente vagliati e rimandano a piattaforme sicure di acquisto online

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti