Europa

G7: Johnson minaccia di sospendere il protocollo Brexit sull’Irlanda del Nord

Le notizie dai lavori del G7 di sabato 12 giugno in tempo reale

Foto con i G7, la regina ruba la scena in Cornovaglia
  • Draghi ringrazia Biden per l’impegno con l’Ue

    Mario Draghi ha ringraziato il presidente Usa Joe Biden per il suo impegno nei confronti dell’Unione Europea. Lo riferiscono fonti italiane al termine dell’incontro. “Il quadro politico italiano cambia spesso”, ha detto il premier, “ma certe cose come la nostra profonda alleanza con gli Usa non cambiano mai”.

  • Draghi, prepararsi a prossima pandemia con Oms più forte

    “C’è bisogno di riformare e rafforzare l’Oms”, con un ruolo più forte per Fmi e Banca mondiale. Lo ha detto il premier Mario Draghi, a quanto si apprende da fonti italiane, nella sessione di oggi sulla pandemia, nella quale ha sottolineato la necessità di prepararsi fin d’ora per la prossima pandemia, anche concordando in anticipo la distribuzione dei vaccini.

  • Usa, consenso su dumping Cina e abusi diritti umani

    I leader del G7 hanno raggiunto un consenso sulla necessità di un approccio condiviso sulla vendita delle esportazioni dalla Cina a prezzi troppo bassi e sugli abusi dei diritti umani. Lo afferma un funzionario dell’amministrazione Biden. “Direi che c’è stata unanimità in termini di volontà di rispondere agli abusi dei diritti umani e alle violazioni delle libertà fondamentali. C’è un impegno a prendere azioni su quello che vediamo”, riferisce il funzionario secondo quanto riportato dai media americani.

  • Draghi, bene incontro con Biden, piena sintonia

    L’incontro “bilaterale con il Presidente Biden è andato molto bene”. Lo dichiara il presidente del Consiglio, Mario Draghi, al termine del faccia a faccia con il leader della Casa Bianca avuto a margine del vertice G7 in corso a Carbis Bay, in Cornovaglia. “Sin dalla formazione del governo - aggiunge Draghi - sono stato molto chiaro che i due pilastri della politica estera italiana sono l’europeismo e l’atlantismo. Con Biden siamo d’accordo su molti temi: donne, giovani, difesa degli ultimi, diritti umani, diritti civili, diritti sociali e tutela dell’ambiente che è il tema chiave della nostra presidenza del G20”.

    Per approfondire / Nel bilaterale Draghi-Biden sostegno a presidenza G20 e dossier Libia

  • Mezz’ora di incontro Draghi-Biden a margine del G7

    Il presidente del Consiglio Mario Draghi ha avuto un colloquio bilaterale di mezz’ora con il presidente americano Joe Biden a margine del G7. Lo si apprende da fonti italiane.

  • Biden, buon incontro con Merkel, i nostri legami forti

    “Ho avuto un buon incontro con la cancelliera Angela Merkel. I legami fra i nostri due Paesi sono più forti che mai e sono lieto di darle il benvenuto alla Casa Bianca il prossimo mese per continuare a lavorare”. Lo twitta Joe Biden.

  • Fonti Usa, divergenze su come rispondere alla Cina

    La Cina divide il G7. A Joe Biden che fa fronte con il padrone di casa Boris Johnson e il premier canadese Justin Trudeau per promuovere misure più dure per arginare la Cina, si contrappongono l’Unione Europea e i suoi leader, in particolare Mario Draghi e Angela Merkel, più cauti e interessati a enfatizzare le possibili aree di cooperazione con Pechino. Lo riportano i media americani citando fonti dell’amministrazione Usa, secondo le quali c’è stata una «discussione interessante con delle differenze di opinione». Il nodo, aggiungono, non riguarda tanto la minaccia posta dalla Cina ma su come reagire. Fra le ipotesi discusse, la creazione di una task force sulla Cina. È qui che la cancelliera Merkel avrebbe sottolineato la necessità di una task force centrata su un’agenda che metta al centro il clima e gli scambi commerciali.

  • Ue: tutti molto preoccupati per la situazione in Bielorussia

    «Siamo tutti molto preoccupati per la situazione in Bielorussia. L’Ue ha agito rapidamente per imporre ulteriori sanzioni. La cooperazione del G7 renderà tali misure più efficaci». Così la presidente della Commissione europea, Ursula Von der Leyen, su Twitter, ricordando che «anche l’Ue sta lavorando ad un piano di investimento da tre miliardi, per sostenere una futura Bielorussia democratica».

  • Colloquio bilaterale di Draghi con Trudeau

    Il presidente del Consiglio Mario Draghi ha avuto un colloquio bilaterale con il primo ministro canadese Justin Trudeau a margine del G7. Lo si apprende da fonti italiane.

  • Johnson minaccia di sospendere il protocollo Brexit sull’Irlanda del Nord

    Il premier inglese Boris Johnson si è scontrato con gli altri leader del G7, avvertendo che la Gran Bretagna potrebbe sospendere parti dell'accordo Brexit stipulato meno di due anni fa se non si riuscirà a risolvere la controversia sulle regole commerciali per le merci spedite in Irlanda del Nord. Qualche giorno fa in un’intervista a Sky News Johnson ha spiegato che Londra è pronta a fare di tutto - «whatever it takes”, ha detto citando la famosa dichiarazione di Mario Draghi - per tutelare il libero passaggio delle merci tra la Gran Bretagna e la sua provincia nell’Irlanda del Nord.

  • Protesta surfisti via mare a difesa degli oceani

    Decine di persone con i loro surf, canoe o sup sono scese in acqua questa mattina per chiedere ai leader del G7 di riconoscere che c’è un’emergenza che riguarda gli oceani e il cambiamento climatico. Continuano così, a margine del summit dei “grandi” della terra, le proteste degli ambientalisti, che chiedono di agire subito per invertire la rotta. L’associazione Surfers against sewage stamane ha chiamato a raccolta gli attivisti sulla spiaggia di Gyllyngvase a Falmouth, in Cornovaglia. E in tantissimi sono accorsi, a bordo di tavole da surf, kayak e paddle, o anche a nuoto.

    La protesta sulla spiaggia di Gyllyngvase a Falmouth, in Cornovaglia ( REUTERS/Toby Melville)

  • Pressing Biden per Uighuri, lavoro forzato viola diritti

    Joe Biden in pressing sui colleghi del G7 per un’azione “concreta sul lavoro forzato” con l’obiettivo di inviare un messaggio chiaro “al mondo: queste pratiche sono un affronto alla dignità umana e un esempio della concorrenza economica sleale della Cina”. Lo afferma un funzionario della Casa Bianca, sottolineando che è essenziale richiamare “l’uso del lavoro forzato nello Xinjiang e prendere misure concrete per assicurare che le catene di approvvigionamento globali siano libere dall’uso del lavoro forzato”. Il messaggio deve essere - aggiunge - che il G7 è serio nel difendere i diritti umani.

    (Photo by Jack Hill / POOL / AFP)

  • G7 sfida Cina e lancia piano globale per le infrastrutture

    I leader del G7 hanno approvato un piano globale sulle infrastrutture per i Paesi a basso reddito in risposta alla Via della Seta lanciata dalla Cina. I leader del G7, sottolinea un comunicato della Casa Bianca, affermano di volere offrire un piano “con alti standard e trasparente” in opposizione alla Via della Seta cinese. L'iniziativa, proposta su iniziativa americana, si chiamerà 'Build Back Better World (B3W)'. Nella nota della Casa Bianca si sottolinea “l'enorme bisogno di infrastrutture in Paesi a basso e medio reddito”.

  • Johnson: Orgoglioso di dichiarazione Carbis Bay, mai più pandemia globale

    “La dichiarazione di Carbis Bay segna un momento orgoglioso e storico per tutti noi.
    In base a questo accordo, le principali democrazie del mondo si impegneranno a prevenire il ripetersi di una pandemia globale, garantendo che la devastazione causata dal COVID-19 non si ripeta mai”. Così su Twitter il premier britannico Boris Johnson.

  • Biden chiama a raccolta gli alleati contro la Cina e il lavoro forzato

    Nel corso della seconda giornata di incontri al G7, il presidente Usa Joe Biden chiederà il sostegno contro la Cina, invitando i leader a un messaggio unitario contro le pratiche di lavoro forzato che nel paese asiatico coinvolgono la minoranza uigura e altre minoranze etniche. I sette leader annunceranno anche un piano infrastrutturale che punta a competere contro Pechino.

    Draghi, Macron, Biden e Von der Leyen al G7 in Cornovaglia. (Leon Neal/Pool Photo via AP)

  • Ue: accordo Venerdì santo priorità attuare intesa Brexit

    “L'accordo del Venerdì santo e la pace sull'isola d'Irlanda sono di primaria importanza. Abbiamo negoziato un protocollo che lo preserva, firmato e ratificato da Ue e Regno Unito. Vogliamo le migliori relazioni possibili col Regno Unito. Entrambe le parti devono attuare ciò che è stato concordato. Su questo c'è piena unità dell'Ue”. Così i presidenti di Consiglio e Commissione europea, Charles Michel e Ursula Von der Leyen, in un Tweet con le immagini del loro incontro col premier britannico, Boris Johnson, al G7 in Cornovaglia.

  • Bilaterale Draghi-Biden alle 18.35

    Il bilaterale tra il premier Mario Draghi e il presidente degli Stati Uniti Joe Biden si terrà alla 18.35 ore locali in Cornovaglia, dunque alle 19.35 ore italiane. Lo si apprende da palazzo Chigi.

    Il presidente Usa Joe Biden e il premier Mario Draghi (ANSA / Filippo Attili)

  • Al via la seconda giornata, oggi piano anti pandemia

    Sono iniziati stamattina a Carbis Bay, in Cornovaglia, i lavori della seconda giornata del vertice dei leader G7 a presidenza britannica con la presenza per l'Italia del premier Mario Draghi. Oggi sono previste 3 sessioni dedicate - sullo sfondo dell'obiettivo della “Ricostruzione” (Building Back) post Covid - alla flessibilità , alla politica estera, alla politica sanitaria e dei vaccini. A quest'ultimo proposito è stato anticipato l'annuncio stasera di un piano globale di contrasto coordinato delle prossime pandemie che prevede fra l'altro la riduzione da 300 a 100 giorni dei tempi per la ricerca e lo sviluppo d'un vaccino.

    Il premier inglese Boris Johnson, al centro, incontra la presidente della Commissione Ue, Ursula von der Leyen, e il presidente del Consiglio Europeo, Charles Michel, durante la seconda giornata del G7 in Cornovaglia. (Peter Nicholls/Pool via AP)

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti