LA POLEMICA

Gabicce, il reddito di cittadinanza manda in crisi il lavoro stagionale. Renzi: che autogol


default onloading pic

1' di lettura

Il caso Gabicce diventa una polemica politica. L’appello del sindaco della cittadina della riviera romagnola, che ha lamentato la difficoltà di trovare lavoratori stagionali, disincentivati dalla possibilità di percepire il reddito di cittadinanza, fa discutere. «Al mare faticano a trovare addetti per fare la stagione, dice il sindaco di Gabicce. Molti preferiscono il Reddito di Cittadinanza al lavoro in riviera: prima sono spariti i navigator, adesso i bagnini. Una misura sbagliata economicamente ma soprattutto diseducativa. Che autogol!». Così l'ex premier Matteo Renzi, su twitter commenta l'appello del sindaco di Gabicce Domenico Pascuzzi parlando di emergenza.

«Molti giovani del sud che l'anno scorso avevano lavorato nei nostri alberghi - scrive il Sindaco - quest'anno hanno risposto di non tornare a Gabicce perché stavano percependo il reddito di cittadinanza. E se accettassero di tornare perderebbero l'assegno da oltre 700 euro che a loro basta per vivere».

In migliaia hanno risposto all’ex premier sui social. I commenti sono soprattutto di due tipi: chi concorda e vede nel reddito di cittadinanza una misura che disincentiva il lavoro e chi, al contrario, sottolinea l’inadeguatezza della remunerazione per i lavoratori stagionali, che giustificherebbe la scelta di chi preferisce il reddito di cittadinanza al lavoro stagionale.

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...