IDEE XXS

Gadget tecnologici in versione mini

Dalla misurazione dell'ossigeno ai sensori tattili di una batteria virtuale. Le ultime novità stanno in una mano.

di Jonathan Margolis

default onloading pic
La batteria Senstroke.

Dalla misurazione dell'ossigeno ai sensori tattili di una batteria virtuale. Le ultime novità stanno in una mano.


4' di lettura

Di tanto in tanto, quando sono allegro, mi piace seguire il ritmo di una canzone, fingendo di suonare la batteria su qualsiasi oggetto mi capiti a tiro: braccioli di sedie, cuscini, scrivania. È un'abitudine che, per quanto ne sappia, condivido con un miliardo di altri esseri umani, tra cui, stranamente, anche il batterista 79enne dei Rolling Stones, Charlie Watts: lo abbiamo visto suonare in aprile una batteria immaginaria nella sua casa nel Devon, durante One World: Together At Home, l'esibizione di beneficenza a sostegno del personale sanitario, impegnato nella lotta al Covid-19. Con la traccia preregistrata di You Can't Always Get What You Want, Watts ha utilizzato alcune scatole come batteria fittizia e lo schienale di una grande poltrona come charleston (si è scoperto che, a casa sua, non ha una batteria perché sua moglie detesta il rumore). Poter suonare in maniera silenziosa, producendo musica direttamente nelle cuffie, è stata una delle ragioni del successo di Aerodrums, che ho recensito lo scorso Natale. I compagni, i figli e i vicini di chi suona la batteria di solito non la amano particolarmente. A sfidare il prodotto di Liverpool è ora arrivato un rivale francese, che secondo me e, soprattutto, secondo mia nuora batterista, ha una marcia in più. Mentre Aerodrums utilizza videocamere per seguire il movimento di mani e piedi e ha bisogno della quasi oscurità per funzionare bene, con Senstroke basta applicare un sensore Bluetooth su ogni bacchetta e sui piedi, collegarlo all'app, et voilà, la vostra batteria è pronta. Il feedback tattile di una bacchetta che picchia su un oggetto come un tavolo o un cuscino non è lo stesso di quando si colpisce una vera batteria, ma è di sicuro più appagante che fendere l'aria. Potete anche calibrare gli oggetti in diverse posizioni per simulare i suoni dei vari strumenti. A mia nuora era venuta la brillante idea di usare un'alzata per torte in vetro e porcellana come piatto, ma poi se l'è saggiamente fatta passare. Senstroke non è solo un gadget divertente, anche se la sua forza sta proprio lì. In combinazione con un'app per smartphone o tablet (meglio il tablet), può anche essere usato per imparare a suonare la batteria o per esercitarsi e affinare la tecnica. Senstroke, da 160 euro.

Monitorare dal polso

Loading...

Fitbit è, da tempo, l'apripista dei gadget che monitorano la salute personale. Questa volta lo troviamo tra i primi a distinguersi nella misurazione dell'ossigenazione del sangue – un indicatore chiave per la salute, il motivo per cui chiunque sia ricoverato in ospedale ha un ossimetro fissato al dito. Gli ossimetri misurano i livelli di ossigeno nel sangue, emettendo luce rossa e infrarossa attraverso la pelle. Lo stesso principio si applica ai nuovi Fitbit che, però, usano il polso. Versa 2 registra i dati per tutta la notte, così al risveglio potete controllare le variazioni dei livelli. Troppi picchi arancioni, che segnalano le volte in cui l'ossigeno è sceso sotto la soglia ideale, possono indicare un'apnea notturna o altri problemi respiratori. Versa 2 di Fitbit, 199 euro.

Sedersi concentrati

Se questo dispositivo indossabile non fosse spuntato da una startup di Cambridge e non fosse stato testato dagli studenti, sarei stato meno propenso a provarlo e avrei perso l'occasione di fare scoperte interessanti. Foci  registra il livello di attenzione di chi lo indossa, mentre lavora seduto alla scrivania. È impostato per cogliere i segnali fisiologici, come muoversi in maniera sbagliata sulla sedia, ma anche gli impercettibili cambiamenti cognitivi di cui non siete consapevoli. Dopo un paio di giorni di apprendimento, grazie all'app dedicata e all'elaborazione dati in cloud, Foci fornisce un feedback utile su quanto vi state concentrando, insieme ad alcuni consigli pratici per evitare le distrazioni. Me ne sono innamorato e non voglio più separarmene. Foci, da 89 dollari.

Registrare in grande

Per chi crea contenuti audio per podcast, musica o anche solo per una riunione di lavoro, l'ultimo modello di registratore digitale stereo, firmato Olympus , LS-P1, potrebbe essere molto utile. Pesa solo 75 grammi, ma ha uno spazio di archiviazione interno di quattro GB, per salvare fino a 123 ore di audio, spazio ulteriormente espandibile di 32 GB utilizzando una scheda MicroSD. I microfoni, posizionati in diagonale, permettono di registrare con una qualità stereo fino a 96kHz/24 bit. Da non dimenticare alcuni dettagli software molto utili – come la possibilità di bilanciare le voci più basse e più alte – e una fondamentale caratteristica hardware: il connettore USB estraibile, che permette di trasferire i file senza utilizzare cavi. LS-P1 di Olympus, da 110 sterline.

Creare ottimi abbinamenti

I nuovi iPad Pro presentano sicuramente delle migliorie rispetto ai tablet Pro, lanciati da Apple nel 2018. Il fatto più interessante, però, è che possono essere abbinati alla tastiera Magic Keyboard di Apple, ovvero l'ibrido tablet-laptop più innovativo ed efficiente di sempre. Magic Keyboard include un touchpad e una porta USB-C per caricare l'iPad. Un iPad Pro da 12,9 pollici abbinato alla Magic Keyboard è appena più piccolo e leggero rispetto all'ultimo MacBook Pro da 13 pollici. Con lo spazio di archiviazione di un TB dell'iPad, la combinazione Pro-Magic Keyboard è tutto ciò di cui avete bisogno per il lavoro e il tempo libero. iPad Pro e Magic Keyboard di Apple, rispettivamente da 899 e 339 euro.

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti