finanza speculativa

GameStop e la strana alleanza tra Elon Musk e Alexandria Ocasio-Cortez contro gli short seller

Alcune società di brokeraggio hanno deciso di fermare l'acquisto dei titoli di GameStop dopo i forti rialzi delle scorse settimane

3' di lettura

La folle altalena del titolo GameStop a Wall Street fa nascere anche strane alleanze. Come quella tra Alexandria Ocasio-Cortez, deputata democratica portabandiera dell’ala di sinistra e anti-establishment del partito di Biden, e il fondatore di Tesla Elon Musk.

Entrambi infatti si sono schierati con i piccoli investitori che hanno fatto schizzare in alto il titolo della catena di videogiochi e contro i grandi fondi di Wall Street specializzati nelle vendite al ribasso (short selling).

Loading...

Le forti prese di posizione espresse via Twitter da Musk e Ocasio-Cortez seguono la decisione di alcune piattaforme di trading online di fermare l'acquisto dei titoli di GameStop dopo i forti rialzi delle scorse settimane dovute a un'azione coordinata di piccoli investitori raccolti su un forum di Reddit, l’aggregatore di social news e forum di discussione molto popolare negli Stati Uniti.

Robinhood markets, Webull Financial e Interactive Brokers hanno limitato l'accesso al trading delle azioni della catena di negozi di videogame che gioveì a Wall Street ha vissuto una seduta mozzafiato chiusa con un ribasso del 44% e oscillazioni folli tra un minimo di 112 dollari e un massimo di 483 nel giro di poche ore. Nell'ultimo mese il titolo è cresciuto del 335% e anche la giornata di oggi, venerdì 29 gennaio, si preannuncia da «montagne russe» dopo che Robinhood ha annunciato di aver ottenuto un miliardo di finanziamento che gli consentirà di riprendere il trading su GameStop e altri titoli «caldi» (qui l’andamento del titolo).

Le tre società di brokeraggio avevano fatto sapere giovedì che avevano deciso di limitare le negoziazioni dei titoli. In un post sul suo blog, Robinhood ha scritto che le transazioni su alcuni titoli, tra cui oltre a GameStop, figurano Amc, BlackBarry, Bed Bath & Beyond, Express Inc e Nokia, sono state fermate. Tutti questi titoli sono stati oggetto delle stesse tendenze rialziste nelle ultime settimane. Stessa cosa per Interactive Brokers, che in un tweet ha annunciato la chiusura delle contrattazioni di questi titoli a causa della “straordinaria volatilita' dei mercati”. Sempre su Twitter, Webull ha scritto che “non permetterà più ai clienti di aprire nuove posizioni” su questi titoli, imputando alla “volatilita' estrema” delle azioni la decisione.

“Questo è inaccettabile. Bisogna sapere di più sulla decisione di Robinhood di bloccare gli investitori retail dall'acquisto dei titoli mentre gli hedge fund sono liberi di scambiare azioni come meglio credono”. Così su Twitter Alexandria Ocasio-Cortez, dputata dem statunitense e membro della commissione servizi finanziari della Camera. “Come membro della commissione servizi finanziari sosterrò un'audizione se necessario”.

Elon Musk sostiene la proposta di Alexandria Ocazio-Cortez di chiedere un'indagine dopo lo stop al trading dei titoli di GameStop deciso da alcune società di brokeraggio: “Assolutamente” risponde il fondatore di Tesla al tweet della deputata americana in cui ha lanciato la proposta di un'audizione alla commissione servizi finanziari.

Musk ha seguito molto da vicino la volata del titolo della società texana. Il 26 gennaio, durante il boom delle azioni del titolo, ha twittato “Gamestonk”, giocando sul nome della società, ma sostituendo Stop con “stonk”, traducibile con “una raffica di colpi”. Nel tweet Musk aveva anche linkato il canale di Reddit dove in quel momento gli utenti si stavano organizzando per investire nella catena di videogiochi texana.

Ed è bastato che sempre Musk sul suo profilo twitter inserisse l’hashtag #bitcoin per innescare un nuovo rally della criptovaluta, che a metà mattina sale del 14% a 37.800 dollari.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti