Italia

Garmin DiveSmart, arrivano i navigatori che si collegano anche ai satelliti Galileo

di Danilo Loda


default onloading pic

1' di lettura

Al CES 2019 Garmin ha svelato la nuova serie di navigatori satellitari DriveSmart, proposti nella con display dalle differenti versioni. DriveSmart 65 offre uno schermo ad alta risoluzione edge-to edge da 6,5 pollici, mentre il modello DriveSmart 55 ne mette a disposizione uno identico come tecnologia ma da 5,5 pollici. Oltre a questi due modelli Garmin propone anche il Drive 52, modello economico che si basa su un “normale” schermo da 5 pollici touchscreen.
La vera novità che accomuna questa famiglia riguarda il collegamento per la navigazione anche al sistema satellitare Galileo, oltre ovviamente al classico GPS. Integrano infatti un ricevitore multi GNSS, con funzione HotFix, che consente di non perdere il segnale anche nelle zone più isolate.
I tre modelli sono forniti con cartografia stradale di 46 paesi europei fornita da HERE. Tramite scheda microSD è possibile aggiungere cartografie supplementari. Non manca la funzione Live Traffic, che grazie alla connessione con il proprio smartphone consente di ricevere gli aggiornamenti del traffico lungo il percorso che si sta seguendo. Solo i modelli DriveSmart 55 e DriveSmart 65 in più integrano il servizio di infotraffic Garmin Digital Traffic che in tempo reale tramite tecnologia DAB, fornisce notifiche precise e puntuali sul traffico su strade urbane e interurbane. Funzione sicuramente apprezzabile è la possibilità di ricevere informazioni sul parcheggio libero più vicino, anche a bordo strada, opzione fornita in collaborazione con Parkomedia. La nuova serie di navigatori satellitari per auto Garmin Drive è disponibile a un prezzo consigliato al pubblico a partire da 169,99 Euro per il Drive 52, fino a 289,99 Euro per il modello DriveSmart 65.

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...