AnalisiL'analisi si basa sulla cronaca e sfrutta l'esperienza e la competenza dell'autore per spiegare i fatti, a volte interpretando e traendo conclusioni. Scopri di piùEnergia

Gas, il prezzo scende ai livelli di prima della guerra in Ucraina

Cancellati i rialzi degli ultimi tre mesi, anche se le forniture russe continuano a ridursi: il combustibile costa ancora il quadruplo rispetto a un anno fa, ma ora scambia di nuovo sotto 85 euro per Megawattora al Ttf

di Sissi Bellomo

Draghi: "Indipendenti da gas russo entro il 2024"

3' di lettura

Il gas ha cancellato il rialzo di prezzo accumulato in tre mesi di guerra in Ucraina, tornando a scambiare sotto 85 euro per Megawattora al Ttf olandese, principale hub europeo. Il combustibile costa ancora caro, il quadruplo rispetto a un anno fa, ma il 23 febbraio, alla vigilia dell’invasione, aveva chiuso a 87,5 €/MWh e durante la seduta del 7 marzo si era addirittura impennato fino al picco record di 345 euro.

Il mercato sta tirando il fiato, in parte per motivi climatici, ma soprattutto – molto...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti