ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùEnergia

Gas, dal Qatar alla Germania 2,8 miliardi di metri cubi all’anno per 15 anni

Il contratto è considerato un passo importante nella diversificazione degli approvvigionamenti dopo l’azzeramento delle importazioni dalla Russia

Firmato accordo Francia-Germania contro crisi energetica

2' di lettura

Il Qatar e la Germania hanno firmato un accordo della durata di 15 anni per una fornitura di gas naturale liquefatto. L’accordo coinvolge sia Qatar Energy, l’azienda statale, sia ConocoPhillips, che ha partecipazioni nel giacimento di gas naturale offshore del Qatar nel Golfo Persico. La Germania, che era uno dei principali importatori di gas russo prima della guerra, non riceve gas dalla Russia dalla fine di agosto.

L’accordo prevede la vendita di 2 milioni di tonnellate di Gnl all’anno, una quantità equivalente a 2,8 miliardi di metri cubi di gas, pari a circa a un terzo della capacità del terminale di Brunsbuettel, che sarà completato nel 2026 e destinato a ricevere la fornitura.

Loading...

Quota piccola ma importante

Questo contratto da solo sostituisce circa il 6% delle spedizioni di gas russo nel 2021, pari a 46 miliardi di metri cubi di gas (la Germania ha consumato complessivamente circa 88 miliardi di metri cubi di gas). La firma è tuttavia significativa perché il mercato globale del Gnl è sempre più competitivo, con l’Europa costretta a contendersi i carichi con l’Asia durante l’inverno.

La Germania è stata una delle nazioni europee più colpite dalla riduzione delle forniture di gas da Mosca. La nazione, che in passato riceveva più della metà del suo gas attraverso i gasdotti dalla Russia, ha affittato cinque terminali galleggianti di Gnl su cui farà affidamento in futuro.

La soddisfazione del vicecancelliere

Il vicecancelliere Robert Habeck si è detto molto soddisfatto dell’accordo raggiunto sul gas liquido col Qatar. «Qindici anni è super», ha affermato, parlando a Berlino alla conferenza dell’Industria. Il ministro dell’Economia e del Clima ha affermato che si sarebbe potuto fare anche un contratto più lungo, ma la Germania vuole diventare climaticamente neutrale per il 2045, ha ricordato, e l’uso del gas verrà progressivamente diminuito. Habeck era stato in Qatar a marzo.

«Si tratta del primo accordo di fornitura di Gnl a lungo termine alla Germania - ha dichiarato Saad al-Kaabi, ministro per l’Energia del Qatar e ceo della Qatar Energy in conferenza stampa –, con un periodo di fornitura che si estende per almeno 15 anni, contribuendo così alla sicurezza energetica a lungo termine della Germania».

L’investimento in rigassificatori

Il gas sarà consegnato, come detto, al terminal galleggiante di Brunsbuttel, in fase di costruzione. I cinque impianti noleggiati dal governo tedesco costeranno complessivamente 6,5 miliardi di euro nei prossimi 10-15 anni. Secondo una stima del governo. una volta operativi, saranno in grado di coprire circa un terzo dell’attuale domanda di gas della Germania.


Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti