nel bresciano

Gdf, scoperta una imponente frode fiscale basata su false fatturazioni: 24 misure cautelari, sequestri per 21 milioni di euro

Coinvolte 104 persone fisiche. Il sistema era stato ideato da professionisti bresciani, un vero e proprio laboratorio di “ingegneria fiscale”

Imponente frode fiscale nel bresciano: coinvolte 104 persone, sequestri per 21 milioni

Coinvolte 104 persone fisiche. Il sistema era stato ideato da professionisti bresciani, un vero e proprio laboratorio di “ingegneria fiscale”


1' di lettura

Scoperto nel bresciano un laboratorio di “ingegneria fiscale” al servizio degli evasori, con frodi ai danni dell’erario per centinaia di milioni. È ancora in corso loperazione del Nucleo di Polizia economico-finanziaria e la tenenza di Pisogne della Guardia di Finanza di Brescia, coordinata dalla Procura della Repubblica di Brescia, finalizzata al sequestro di beni per circa 21 milioni di euro e all’esecuzione di 24 misure di custodia cautelare e all’applicazione di 2 misure interdittive dalla professione, nei confronti di altrettanti soggetti accusati di associazione a delinquere finalizzata alla frode fiscale.

L’attività investigativa, che ha visto il coinvolgimento di 104 persone fisiche e 126 società (tra “cartiere” e imprese realmente operanti) con sede in diverse province italiane, ha consentito di ricostruire un'imponente frode fiscale, ideata da professionisti bresciani e incentrata su un sistema di emissione di false fatture.


Loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti