cibi d’estate

Gelato, un business da 1,4 miliardi e 19mila imprese

2' di lettura

È tra i dolci nazionali più amati nel mondo e tra i più ricercati in questa estate tra le più calde dell’ultimo decennio. In Italia il gelato può contare su un giro d’affari da 1,4 miliardi, oltre 19mila imprese, tra produzione, punti vendita e commercio ambulante e un’occupazione di quasi 69mila addetti. A scattare la fotografia del business delle gelaterie è stata la camera di commercio di Milano che ha elaborato i dati provinciali del registro imprese nel 2016.

Il primato a Roma, tra le prime 10 a crescere di più sono Milano e Palermo
Regina del gelato è Roma con 1.399 attività e 4.195 lavoratori. Seguono Napoli per imprese (933) e Milano per addetti (2.690). Nei primi 10 per numero di gelaterie anche Torino, Salerno, Bari, Brescia, Palermo, Venezia e Catania, a crescere di più sono Milano (+4,5%) e Palermo (+3,6%).

Loading...

Il territorio della capitale, che guida la classifica, pesa per il 7,2% sul totale nazionale e se lì la crescita delle imprese lo scorso anno è stata impercettibile (+0,2%) a far registrare il maggior incremento di gelaterie nella top ten sono Milano (+4,5%) con 783 gelaterie e Palermo (+3,6%) con 370. Ma in assoluto campioni della corsa al business del gelato sono Trapani e Monza che sono salite rispettivamente del 9,8% e del 5,5%.

LA TOP TEN DELLE GELATERIE

Primi dieci province per numero di gelaterie. Anno 2016 (Elaborazione Camera di commercio di Milano su dati registro imprese 2016)

Loading...

Fanalini di coda Isernia, Rieti e Aosta
In coda alla classifica delle province stilata dalla Camera di commercio di Milano ci Aosta (38 imprese e 148 addetti), Rieti (35 imprese e 104 dipendenti) e Isernia (20 imprese e 86 dipendenti). Ma il record negativo nella crescita di gelaterie va ad Asti (scesa del 6,8% a 69 imprese) preceduta da Perugia (-6,5% con 130 imprese) e Catanzaro (-6,3% e 128 imprese).

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti