Assicurazioni

Generali, Caltagirone non parteciperà all’assemblea di bilancio

L’imprenditore non deposita le azioni: lancia un segnale forte perché non è soddisfatto dei rapporti di forza tra gli azionisti

(Daniele Scudieri Imagoeconomica)

I punti chiave

  • Caltagirone non deposita le azioni
  • Tensione tra i soci
  • Il cda scade con il bilancio 2021

1' di lettura

Francesco Gaetano Caltagirone non parteciperà all'assemblea delle Generali in calendario per il 29 aprile. Alla scadenza fissata alle ore 12 del 28 aprile, infatti, le sue azioni non risultavano essere state depositate. Caltagirone è vice presidente del Leone e controlla una quota del 5,63%. Con questa mossa, dunque, non parteciperà al voto sul bilancio della compagnia che pure ha approvato in sede di consiglio.

La ragione? Caltagirone, come riferito da Reuters, avrebbe deciso di lanciare questo segnale perché non è soddisfatto dei rapporti di forza tra gli azionisti, come avrebbero affermato tre fonti vicine alla questione. Il riferimento, in particolare, sarebbe a Mediobanca azionista con il 13% del Leone di Trieste.

Loading...

Le tensioni tra gli investitori del più grande assicuratore italiano per ora si sono giocate a porte chiuse, ma le carte verranno presto scoperte considerato che a breve inizierà il processo per la nomina del nuovo consiglio di amministrazione visto che quello attuale è in scadenza con l’approvazione del bilancio 2021.

Già negli ultimi cda erano emerse alcune frizioni rispetto ad alcune scelte strategiche, a partire dall’operazione Cattolica per arrivare fino all’offerta da 300 milioni per gli asset di Axa in Malesia.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti