ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùassicurazioni

Generali, il ceo Donnet: cedola confermata

I risultati del primo semestre confermano che il gruppo è resiliente: cala l’utile ma tiene il risultato operativo ( 2,7 miliardi). Cattolica è «un’opportunità»

di Laura Galvagni

default onloading pic
(IMAGOECONOMICA)

I risultati del primo semestre confermano che il gruppo è resiliente: cala l’utile ma tiene il risultato operativo ( 2,7 miliardi). Cattolica è «un’opportunità»


2' di lettura

Generali staccherà la cedola. Lo ha ribadito il ceo Philippe Donnet commentando i risultati del primo semestre 2020 che, almeno sul fronte del risultato netto, hanno dovuto scontare gli effetti della pandemia da Covid-19. «Ad oggi come abbiamo annunciato intendiamo pagare il dividendo previsto. Abbiamo già pagato la prima tranche e il cda che si terrà l'11 novembre farà le sue valutazioni sulla nostra capacità di confermare questa cedola. Ad oggi non vedo motivi che potrebbero impedirne il pagamento». Neppure il recente appello della Bce alle banche di non pagare la cedola: «Il settore bancario non centra nulla con il settore assicurativo, quando si vedono i nostri risultati del primo semestre si vede che l'attività assicurativa delle Generali è molto resiliente in questo contesto».


E a proposito dei numeri, l'utile di gruppo è sceso del 56,7% a 774 milioni, complici 226 milioni di svalutazioni nette su investimenti, 183 milioni per la conclusione dell'arbitrato sulla cessione di BSI e i 100 milioni per il Fondo Straordinario Internazionale per l'emergenza da pandemia. Senza quest'ultima voce il profitto netto normalizzato si sarebbe attestato a 1.032 milioni (-21,2%).

Tiene invece e resta saldamente ancorata ai dati del primo semestre 2019 la redditività con il risultato operativo che si è attestato a 2,7 miliardi. Un valore al quale hanno significativamente contribuito la crescita del danni e dell'asset management, grazie anche alle recenti acquisizioni, e di quello Holding e altre attività. Dinamiche che hanno compensato la flessione del Vita.A proposito di danni, il combined ratio è migliorato rispetto ai primi sei mesi dell'anno precedente scendendo a 89,5% da 91,8%. Resta invece in prossimità del 4% il new business margin che è sceso al 3,94% dal 4,40% di un anno fa.Sul fronte della raccolta i premi complessivi lordi sono saliti dell'1,2% a € 36,5 miliardi grazie agli andamenti positivi nei segmenti vita (+1,3%) e danni (+0,9%).L'utile del segmento asset management è salito 164 milioni (+23%) mentre il Solvency Ratio resta solido e al 194% (-2 punti percentuali) nonostante il contesto dei mercati, il 24 luglio peraltro risultava risalita al 197%.

Donnet, riguardo ai risultati, ha commentato: «Il primo semestre conferma la validità della strategia, la solidità del modello di business e l'eccellenza tecnica di Generali, in un contesto che non ha precedenti e che ha visto il gruppo impegnato a favore delle comunità colpite dal Covid-19 anche attraverso il Fondo Straordinario Internazionale. Il gruppo ha affrontato questo momento accelerando l'innovazione e la trasformazione digitale del business e del modello operativo, continuando a eseguire in maniera disciplinata ed efficace la strategia Generali 2021 e a perseguire una crescita sostenibile». A proposito della quale il ceo ha ricordato che la compagnia ha ancora 2-3 miliardi da spendere per consolidarsi in Europa anche se ora il focus sulla recente scelta di rafforzarsi in Italia con l'operazione Cattolica rispetto alla quale Donnet ha sottolineato: «Può creare valore per entrambi i partner. Questa partnership industriale è ovviamente condizionata alla trasformazione in spa. I soci cattolica, a riguardo, hanno assemblea venerdì e prenderanno la loro decisione. per noi rappresenta un’opportunità».

A novembre, infine, come previsto ci sarà l’aggiornamento del piano strategico.

Riproduzione riservata ©
Per saperne di più

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti