infrastrutture

Georadar e laser per sondare i rischi di crollo in galleria

All’opera 200 tecnici ogni notte. I controlli partiranno dalle gallerie realizzate fino al 1979. Se necessario saranno anche eseguiti carotaggi

di Maurizio Caprino

default onloading pic
(Reuters)

All’opera 200 tecnici ogni notte. I controlli partiranno dalle gallerie realizzate fino al 1979. Se necessario saranno anche eseguiti carotaggi


2' di lettura

In campo ogni notte ci saranno circa 200 tecnici, in varie parti d’Italia. Saranno coinvolti nel maxi piano di manutenzione su 587 gallerie e contano di ispezionare in media 300 metri di galleria per ogni turno, dalle 22 alle 6 del mattino. Poi il tratto, completamente chiuso durante le operazioni, sarà riaperto normalmente. Ma, se emergerà un problema grave con rischio di crollo, i lavori necessari inizieranno subito e si lascerà tutto chiuso.

Controlli con Linee guida d'Oltralpe
Si articoleranno così i controlli a tappeto che Aspi sta avviando. Controlli straordinari, che coinvolgono società esterne molto accreditate: Bureau Veritas, Proger, Tecno Lab, Tecno-Piemonte, Gruppo Lombardi, SWS Engineering e RockSoil. Utilizzano linee guida del Cetu (Centre d’Etudes Des Tunnels del governo francese), impiegate per la sorveglianza del Traforo del Monte Bianco. Da gennaio a oggi sono stati svolti controlli preliminari su 135 delle 587 gallerie Aspi. Si prevede di finire il giro a metà marzo.

Lavaggio calotte e controlli a mano
La seconda fase di controlli prevede il lavaggio della calotta delle gallerie. Successivamente, verranno effettuati rilievi in profondità attraverso anche l’utilizzo di tecnologie come il “Georadar”, il “Laser Scanner” e, in profondità, gli ultrasuoni. Ma si procederà anche a mano: «Saranno martellate a tappeto tutte le pareti - dice Alessandro Damiani, direttore generale e tecnico di Lombardi Ingegneria - per capire i potenziali problemi. Effettueremo anche carotaggi di vari tipi, se necessario». Verranno controllate prima le gallerie più vecchie, costruite fino al 1979.

Per approfondire:
Aspi: dopo il crollo in galleria più controlli e sconti sui pedaggi
Mossa di Autostrade: Spea fuori dai controlli su viadotti e gallerie
Crollo viadotto a Savona, ecco le autostrade e le ferrovie a rischio

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti