AnalisiL'analisi si basa sulla cronaca che sfrutta l'esperienza e la competenza specifica dell'autore per spiegare i fatti, a volte interpretando e traendo conclusioni al servizio dei lettori. Può includere previsioni di possibili evoluzioni di eventi sulla base dell'esperienza.Scopri di piùcalo in borsa

Geox, il cambio al vertice prende di sorpresa il mercato, giù il titolo

L'azienda veneta dell'abbigliamento cambia a sorpresa l'amministratore delegato: poteri operativi al direttore finanziario Libralesso. I risultati preliminari 2019 sono in calo per i ricavi

di Andrea Fontana

default onloading pic
Nel 2019 Geox ha realizzato ricavi per circa 806 milioni di euro

2' di lettura

Le azioni Geox perdono il 2% all'indomani dei risultati preliminari del 2019 e soprattutto dell'avvicendamento a sorpresa ai vertici: due fattori che, secondo gli analisti di Equita Sim, «riducono ulteriormente la visibilità sui target del piano 2018-21». Le quotazioni viaggiano ormai da due mesi sotto la soglia degli 1,2 euro.

Esce Mascazzini, deleghe al direttore finanziario Libralesso
Ieri sera il consiglio di amministrazione ha approvato la risoluzione consensuale del rapporto lavorativo con l'a.d. Matteo Mascazzini nominando come sostituto l'attuale direttore finanziario Livio
Libralesso. Sono stati inoltre esaminati i risultati preliminari del 2019 che hanno mostrato una contrazione dei ricavi del 2,6% a 805,8 milioni di euro: un risultato frutto di un andamento stabile (+0,6%) dei ricavi nei negozi a gestione diretta (361,1 milioni) e di una flessione sia del franchising (-14,3%) e sia del canale multimarca(-2,6%).

Impatto acquisti online e meno ordini da Hong Kong e Medio Oriente
L'azienda ha spiegato la contrazione del multimarca con la riduzione del numero dei piccoli clienti indipendenti, che pagano l'impatto delle vendite sui canali digitali, con la difficoltà finanziaria di alcune catene di negozi in Italia e in Europa e con la riduzione degli ordinativi su alcuni mercati (Hong Kong, Libano, Cile, Tunisia e Medio Oriente) alla luce delle situazioni di tensione politica in queste aree. La flessione del franchising risente della riduzione di perimetro in Italia, Francia e Spagna a causa di una flessione del traffico in città minori e centri commerciali non primari causato dagli acquisti on line.

Piano a 2021 prevede crescita media annua dei ricavi al 6,5%
Il piano strategico 2019-21 stima un incremento medio annuo dei ricavi del 6,5% in modo da portare il fatturato a fine periodo nel range di 950 milioni-1 miliardo grazie a un incremento dell'apporto di vendite web (+26,5% nel canale diretto e +4,7% nel multimarca) ma anche grazie alla spinta delle vendite nei negozi a gestione diretta (+11,9% medio annuo).


    (Il Sole 24 Ore Radiocor)

    Riproduzione riservata ©
        Per saperne di più

        loading...

        Brand connect

        Loading...

        Newsletter

        Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

        Iscriviti
        Loading...