ECONOMIA AL PALO

Germania, crescita zero nel 4° trimestre del 2019. Eurozona +0,1%

La crisi economica è ormai palese: nel 2019 il Pil è salito solo dello 0,6%

di Redazione Esteri

default onloading pic
(REUTERS)

La crisi economica è ormai palese: nel 2019 il Pil è salito solo dello 0,6%


1' di lettura

L'economia tedesca non dà segni di ripresa. Il Pil, nel quarto trimestre del 2019, registra una variazione pari a zero rispetto al trimestre precedente. Lo rende noto l'ufficio di statistica Destatis, omologo dell'Istat, che diffonde i dati. Il dato è inferiore alle attese degli analisti che prevedevano un +0,1 per cento.

La stagnazione tedesca si ripercuote sull’intera Eurozona, che nel quarto trimestre cresce di appena lo 0,1% secondo la stima flash di Eurostat. A livello tendenziale, ovvero rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente, le rilevazioni mostrano una crescita dello 0,4 per cento. L'Italia, con -0,3%, è penultima nella Ue, prima della Finlandia il cui Pil cala dello 0,4%. La Germania appunto è ferma, la Francia scende dello 0,1%. Finlandia, Italia e Francia sono gli unici in territorio negativo.

La crisi economica della Germania trova conferma in un altro aggiornamento statistico, uscito la scorsa settimana. Gli ordini manifatturieri, relativi a dicembre 2019, sono scesi del 2,1%, a livello congiunturale, ovvero rispetto a novembre, molto sotto le attese che stimavano addirittura un rialzo. Mentre a livello tendenziale, cioè rispetto a dicembre 2018, il crollo è stato dell'8,7%. A trascinare verso il basso il dato è stata soprattutto la componente estera (-4,5%), mentre quella interni hanno registrato un piccolo incremento(+1,4%).

Il crollo degli ordini è tanto più preoccupante in quanto rilevato prima dell'emergenza Coronavirus che, secondo la maggior parte degli analisti, produrrà un pesante effetto sull'economia.

Per approfondire
Perché la crisi politica in Germania bloccherà le riforme in Europa

In Germania metà dei migranti del 2015 ha trovato lavoro

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...