DOPO LE POLEMICHE IN TURINGIA

Germania, crisi al vertice della Cdu: si dimette la presidente Kramp-Karranbauer

Annegret Kramp-Karrenbauer, che avrebbe dovuto partecipare alle elezioni federali del 2021 come candidata alla Cancelleria, resterà ministro della Difesa

default onloading pic
(REUTERS)

Annegret Kramp-Karrenbauer, che avrebbe dovuto partecipare alle elezioni federali del 2021 come candidata alla Cancelleria, resterà ministro della Difesa


1' di lettura

Crisi ai vertici della Cdu. La leader del partito di Angela Merkel, Annegret Kramp-Karrenbauer, ha annunciato le sue dimissioni dalla presidenza del partita. Non si presenterà dunque alle elezioni federali del 2021, alle quali avrebbe dovuto partecipare come candidata alla Cancelleria, e lascerà la presidenza del partito. Kramp-Karrenbauer resterà però ministro della Difesa nell’attuale governo. Entro l’estate il partito nominerà il nuovo presidente.

La decisione nasce dall’impossibilità per “Akk” - come era chiamata dalle iniziali del suo nome - di controllare il partito. In Turingia, la Cdu aveva sostenuto il liberale Thomas Kemmerich, il quale ha ricevuto anche i voti dei sovranisti della AfD, e si è poi dimesso per le polemiche che hanno rischiato di travolgere lo stesso governo federale.

Angela Merkel, di ritorno dall’Africa, ha sollevato dall’incarico governativo Christian Hirte, sottosegretario all’Economia e vicepresidente della Cd, perché si era congratuvalo con Kemmerich, un atto «imperdonabile», secondo la Cancelliera. Il leader della Cdu della Turingia ha però detto che il suo partito è «irritato» per le richieste di Berlino.

Per approfondire:
Germania, il governatore eletto con i voti dell'estrema destra si è già dimesso
Perché l'estrema destra dell'Afd sta mandando in crisi la politica tedesca

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti