ai minimi da due anni

Germania, peggiora ancora la fiducia dei consumatori

A rischio la domanda domestica che ha finora sostenuto la crescita compensando la fragilità delle esportazioni

di Roberta Miraglia


default onloading pic

2' di lettura

Terzo mese consecutivo di calo, in agosto, della fiducia dei consumatori tedeschi. L’indice elaborato da GfK scende a 9,7 da 9,8, il livello più basso da aprile 2017, eroso dalla paura di perdita di posti di lavoro e reddito. In Germania il deterioramento della fiducia dipende soprattutto dalle guerre commerciali, dal rallentamento globale dell’economia e dalle incertezze aperte dalla Brexit, diventate più acute dopo l’arrivo di Boris Johnson a Downing Street. 

La componente che misura le aspettative sull’economia, in particolare, è scesa a -3,7 e per la prima volta da marzo 2016 si colloca al di sotto della media di lungo termine pari a zero, raggiungendo il livello più basso dal novembre 2015.

Le prospettive dunque si fanno più grigie poiché consumi e settore edile sono stati finora il principale motore dell’economia tedesca e hanno compensato la frenata del manifatturiero super-dipendente dal commercio estero. Adesso, però, la fragilità del quadro mondiale si sta trasmettendo anche ad altri settori dell’economia intaccando la domanda domestica. La politica dell’amministrazione Trump sta mettendo in difficoltà la prima economia del Continente europeo e a cascata l’intera Eurozona come dimostrano i dati sul Pil francese del secondo trimestre.

«La guerra commerciale con gli Stati Uniti, le discussioni su Brexit e il rallentamento globale continuano a causare timori di recessione» ha commentato Rolf Bürkl, ricercatore di GfK. I più colpiti dal calo di fiducia , ha aggiunto, sono i lavoratori delle industrie maggiormente dipendenti dalle esportazioni, come quella automobilistica e i suoi fornitori. Se la tendenza si confermerà, nei prossimi mesi la spesa delle famiglie è destinata a diminuire.

Unico elemento positivo è il miglioramento delle aspettative di reddito: i consumatori tedeschi possono contare su aumenti di salari e pensioni , quelle pubbliche in particolare. Queste ultime, infatti, secondo una proposta approvata dal Governo di Grande Coalizione, aumenteranno del 3,2% nella Germania Ovest e del 3,9% a Est.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...